×

Comunali 2021, l’indice di gradimento di Sala scende sotto il 50%

Condividi su Facebook

Il Sole24Ore pubblica il sondaggio commissionato dal quotidiano economico a Noto Sondaggi.

Sindaco Milano

Cala l’indice di gradimento del sindaco Beppe Sala, per la prima volta sotto al 50%.

Indice di gradimento: la classifica

Secondo l’indice di gradimento dei sindaci, Sala ha subito un calo di 2,7 punti percentuali rispetto al 2020.

Al momento occupa l’81esimo posto in classifica. Virginia Raggi -sindaco di Roma- e Chiara Appendino -sindaco di Torino- condividono il 94esimo posto con il 43% di gradimento, con la Raggi che cala del 24,2% e l’Appendino dell’11,6%. Resistono Dario Nardella -sindaco di Firenze- e Virginio Merola -sindaco di Bologna- con un gradimento del 54,6%. Antonio Decaro -sindaco di Bari- si aggiudica con il 65%, il primo posto in classifica.

Indice di gradimento: Attilio Fontana torna in pista

A differenza del sindaco di Milano, il presidente della Regione Attilio Fontana sale in classifica: secondo la survey di Noto Sondaggi ha guadagnato il 2,7% punti percentuali rispetto all’anno scorso ed è in decima posizione col 48% dei consensi. Il Sole24Ore scrive “si riavvicina ai livelli che nel 2018 l’avevano portato a succedere a Palazzo Lombardia al suo collega di partito, e concittadino varesino, Roberto Maroni”.

Indice di gradimento: Luca Zaia è al top

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha ottenuto il più alto tasso di gradimento, raccogliendo il 74%. A fargli compagnia sul podio Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna) che ha raggiunto il 60%, il terzo posto è condiviso con il 59% da Massimiliano Fedriga (Friuli-Venezia Giulia) e Vincenzo De Luca (Campania).

LEGGI ANCHE: L’addio di Sala e Fontana alla mitica Raffaella Carrà

Leggi anche

Contents.media