×

Il commento di Sala sul ddl Zan: “La sinistra faccia la sinistra”

Condividi su Facebook

L'intervento nel dibattito sul disegno di legge contro l'omofobia.

Sindaco Milano
Sindaco Milano

Nella mattinata di mercoledì 23 giugno, il sindaco di Milano ha commentato la posizione del Vaticano sul disegno di legge Zan contro l’omofobia.

Ddl Zan: le parole di Sala

“La chiesa fa la chiesa, il governo faccia il governo e in particolare la sinistra deve fare la sinistra” esordisce così, Beppe Sala e prosegue “Non me la prendo con la Chiesa, però chiedo alla mia parte politica di esser ferma nella difesa del ddl Zan, come ho fatto e farò io.

La sinistra faccia la sinistra. Io sono a favore della legge Zan fin dall’inizio, senza ambiguità. La chiesa rappresenta le idee e gli interessi dei fedeli, se parliamo di ingerenze nella vita ne vedo tantissime, ma il punto è cosa dobbiamo fare noi, come governo e come sinistra in particolare”.

Ddl Zan: parla Mario Draghi

Il premier è intervenuto al Senato rispetto alla richiesta del Vaticano di modificare il ddl Zan contro l’omofobia perché violerebbe il Concordato; il suo commento “Senza voler entrare nel merito della questione, rispetto agli ultimi sviluppi voglio dire che il nostro è uno stato laico, non è uno stato confessionale.

Quindi il Parlamento è libero di discutere“.

Ddl Zan: Sala sabato 26 interverrà al Pride

Il sindaco di Milano ha confermato la sua presenza all’evento conclusivo della Pride Week, affermando “Sarò all’Arco della Pace sabato verso le 16 e farò un breve intervento. Io credo che questo sia il momento. Se aspettiamo ancora un po’, la legge Zan diventa vecchia”. E conclude Quindi cerchiamo di approvarla e poi di guardare avanti.

Purtroppo, viviamo in un mondo in cui tante certezze incrollabili non sono così incrollabili, quindi cominciamo a gestire questa parte di percorso e poi si vedrà”.

LEGGI ANCHE: Beppe Sala e l’orologio arcobaleno per il Pride

Leggi anche

Contents.media