×

Gabriele Albertini: chi è il probabile candidato a sindaco di Milano

Condividi su Facebook

Matteo Salvini propone Gabriele Albertini come candidato a sindaco di Milano per il centrodestra.

gabriele albertini milano
gabriele albertini milano

Matteo Salvini vorrebbe ricandidare Gabriele Albertini alle comunali di Milano per il 2021. Una decisione condivisa anche con gli alleati. Al momento però non ci sono ancora certezze.

Gabriele Albertini ricandidato a Milano?

Potrebbe essere la sfida tra i ricandidati a sindaco di Milano quella tra Beppe Sala, per il centrosinistra, e di Gabriele Albertini, per il centrodestra.

Gabriele Albertini, classe 1950, è stato infatti già due volte sindaco di Milano. Prima nel 1997 con Forza Italia. Poi dopo il primo mandato Albertini è stato riconfermato per un secondo mandato nel 2001. Una figura che insomma è molto amata dai cittadini milanesi che ancora oggi, in un sondaggio di Eumetra condotto a marzo, sembrano preferire Albertini a Sala. Un dato che non è passato inosservato dal centro destra. Ma non è solo il suo operato come primo cittadino che lo rende il candidato ideale.

Albertini infatti può contare anche sulla sua esperienza come eurodeputato, e come Presidente della Commissione per gli affari esteri della comunità europea, organo cui spetta l’indirizzo di politica estera dell’Europa nelle relazioni e con gli altri Stati, e che potrebbe essere un ulteriore punto a suo favore in un momento come quello della ripartenza di Milano nel post pandemia.

Tuttavia c’è anche da ricordare la sua candidatura alla presidenza della Regione Lombardia, dove perse contro Maroni, sostenuto dalla Lega.

Come pure perse nel 2014 alle elezioni europee. L’ultimo rapporto di Albertini con la città di Milano c’è stato nel 2016, quando entrò nella lista civica in sostegno del candidato per a sindaco per il centrodestra, Stefano Parisi. Tuttavia Parisi perse e Albertini, pur potendo entrare in consiglio comunale, preferì cedere il posto.

Il centrodestra quindi scommetterà su di lui? Bisognerà in primis avere l’ok di tutti gli alleati. Lo stesso Salvini ha dichiarato di recente che: “Il centrodestra vince solo se unito”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media