×

Movida a Milano, Sala: “Un altro week end così non è immaginabile”

Condividi su Facebook

"Non perdiamo di vista gli strumenti fondamentali": l'appello di Beppe Sala ai milanesi.

movida milano
movida milano

Dopo un week end all’insegna delle segnalazioni social di assembramenti nella zona della movida di Milano il sindaco Sala è tornato sul tema auspicando nuove chiusure se dovessero ripresentarsi tali condizioni: “Un altro week end così non è immaginabile – ha detto il sindaco -.

Evitiamo di metterci in due parti avverse, cioè chi si diverte eccedendo e chi, da casa, denuncia questi comportamenti“.

Movida a Milano: il monito di Sala

Ricevo centinaia di messaggi, foto di assembramenti nelle vie, nei parchi. Bisogna trovare una formula e qui denuncio tutta la mia frustrazione, e anche quella dei sindaci delle grandi città italiane“.

Sala è quindi tornato sul tema dei tanti avvertimenti lanciati nelle settimane precedenti: “È illusiorio promettere ai cittadini di riuscire a controllare tutto. Dobbiamo trocare una formula, lo capisco. Mi incontrerò con il Prefetto per capire cosa si può fare“. Quindi un ulteriore ultimatum: “Vorrei evitare chiudura, perà questo week end non è stato sereno e non possiamo immaginarne un secondo in questo modo“.

L’app Immuni

Il sindaco ha quindi parlato dell’app Immuni e della sua utilità. Secondo il primo cittadino meneghino l’app da sola non serve a nulla: “Servono i tracciatori, cioè migliaia di persone che prendono ciò che la app segnala, la decifrano e da ciò permettono di intervenire. Insisterò fino alla noia. Non possiamo continuare a seguire dei flussi di dibattito che durano qualche giorno perdendo di vista gli strumenti fondamentali“.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Lavora per Entire Digital


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Lavora per Entire Digital

Leggi anche