×

A Palazzo Marino l’incontro tra le Sardine e il sindaco Beppe Sala

Condividi su Facebook

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha incontrato alcuni esponenti del movimento delle Sardine

La foto rilanciata sui social
Il sindaco di Milano Beppe Sala ha incontrato alcuni esponenti del movimento delle Sardine

Gli esponenti di Milano del movimento delle Sardine hanno incontrato Beppe Sala. Le Sardine hanno consegnato al sindaco “l’attestato del mare per aver recepito la delibera contro l’odio”.

Beppe Sala incontra le Sardine

Un incontro di circa un’ora e mezza tra le Sardine e il sindaco di Milano a Palazzo Marino.

I rappresentanti del movimento hanno colto l’occasione per ringraziare Beppe Sala per l’adesione del comune di Milano al progetto #incomunesenzaodio che ha preso forma anche attraverso l’approvazione di una mozione contro l’odio e l’intolleranza. “L’incontro è andato molto bene. Siamo contenti di aver parlato con il sindaco del futuro della società e di come si può costruire tutti insieme una società migliore, una società in cui ognuno può identificarsi – ha spiegato Luca Venneri delle Sardine di Como -.

Il nostro progetto vuole tracciare delle policy concrete rispetto ai temi dell’odio, del razzismo e della xenofobia. Noi vediamo ogni giorno gesti d’odio, di razzismo e xenofobia e forse la politica dovrebbe cominciare a farsi carico di questo tema e cominciare a intraprendere delle azioni concrete, come quelle all’interno della delibera. Siamo molto contenti che Milano abbia aderito e il nostro obiettivo è che lo facciano anche gli altri comuni della Lombardia”.


Il sindaco Beppe Sala “è molto interessato a quello che faremo, ha ribadito che ci osserva e ci sostiene – ha concluso Simona Regondi delle Sardine di Milano -. L’obiettivo di oggi era conoscerlo, perché è la prima volta che come Sardine di Milano incontriamo il sindaco e di ringraziarlo, attraverso di lui tutto il Consiglio comunale, per il recepimento della nostra ‘delibera’.

Questa cosa l’abbiamo fatta oggi a Milano, ma la faremo con qualunque altro Comune che la adotterà”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche