×

Il Comune di Milano dona una copia della Costituzione ai neo diciottenni

L'omaggio ai ragazzi italiani e stranieri nati nella nostra penisola e residenti nella città di Milano

Il Comune di Milano dona 13.500 copie della Costituzione ai neo diciottenni

Palazzo Marino distribuirà ai neo diciottenni italiani e stranieri nati in Italia e residenti a Milano una copia della nostra Costituzione.

La copia della Costituzione, il buon proposito di Milano

L’obiettivo è quello di valorizzare la cittadinanza attiva delle giovani generazioni alla vita del Paese, attraverso la lettura della Carta costituzionale, lo strumento principale per comprendere il valore delle lotte per la conquista della democrazia.

Milano, la copia della Costituzione: la lettera dell’assessore Romani

Un benvenuto speciale nel mondo dei grandi: la Costituzione verrà donata a 13.500 nuovi diciottenni (dei quali circa 12.500 con cittadinanza e 1.500 senza cittadinanza italiana). Ad accompagnare la copia, una lettera firmata dall’assessore ai Servizi civici Gaia Romani, nella quale allega la tessera elettorale ai cittadini italiani, mentre ai ragazzi nati in Italia da genitori stranieri la comunicazione delle modalità per l’acquisizione della cittadinanza italiana.

Milano, la copia della Costituzione. Romani: Aumentare la partecipazione e la cittadinanza attiva”

La prima spedizione verrà eseguita nel periodo tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, mentre il secondo invio è contemplato nel mese di settembre. Romani chiarisce: Appartengo a una generazione che ha pagato un prezzo altissimo per questa pandemia. I giovani, più degli altri, hanno rinunciato alla socializzazione e alla condivisione, costretti troppo spesso a un vero e proprio isolamento.

Ecco perché ragazze e ragazzi saranno protagonisti di un’iniziativa volta ad aumentare la partecipazione e la cittadinanza attiva”. L’assessore paragona la Costituzione ad una bussola, capace di dare ad ognuno di noi le coordinate per orientarci e accompagnarci nelle tappe fondamentali della vita.

LEGGI ANCHE: Sicurezza a Milano: un distretto di polizia per ogni Municipio

Leggi anche

Contents.media