×

Tutte le foto del funerale di Mino Reitano, celebrato ieri ad Agrate tra tanti amici

Condividi su Facebook

Eravate in tantissimi ieri collegati su Milano 2.0 per la diretta video dei funerali di Mino Reitano, tanti anche i vostri messaggi. Mino, il celebre cantante calabrese, è stato salutato da tutta la sua città, Agrate Brianza.

Era nato a Fiumara, in provincia di Reggio Calabria, nel 1944, e conquistò il successo nel 1968 con «Avevo un cuore (che ti amava tanto)» e «Una chitarra cento illusioni».

Purtroppo una brutta malattia lo stava divorando da due anni, e ci ha lasciati a 64 anni nonostante fosse stato sottoposto a due interventi chirurgici. Lascia la moglie Patrizia e le figlie Giuseppina Elena e Grazia Benedetta.

Molti i ricordi dei familiari e amici accorsi alla cerimonia: tra gli altri Don Mazzi (che ha concelebrato la funzione), Mike Bongiorno, Adriano Celentano, Little Tony, Roby Facchinetti, Valerio Merola, Nicola di Bari, ma anche Memo Remigi e Shel Shapiro.

Tanta la commozione dei tanti fan e concittadini accorsi già nelle prime ore del pomeriggio, nonostante l'inizio della funzione fissato per le 15, e stipati contro le transenne. Noi abbiamo raccolto alcune delle loro emozioni e i loro ricordi e molti ci hanno raccontato di aver visto anche il suo matrimonio. 

La chiesa era piena di fiori e campeggiava una sua immagine di molti anni fa, dove Mino era ritratto con un microfono mentre cantava.

Proprio sulla sua voce e sul ruolo della sua musica per gli italiani, ma soprattutto, per i calabresi (e gli emigranti) sono stati incentrati un po' tutti i discorsi di ricordo. Sulla sua provenienza calabrese hanno messo l'accento soprattutto le personalità del suo paese d'origine e della regione.

Hanno ricordato la sua immagine pulita, qualche frase in calabrese che ha suscitato applausi e acclamazioni dei compaesani, le sue canzoni, alcune delle quali proprio dedicate alla sua terra e molto care a chi è partito anni fa dalla Calabria in cerca di fortuna in varie parti del mondo.

Molti dei commenti ai nostri post dedicati al cantante provengono infatti da Paesi come Germania, Svizzera o America, dove sono numerosissime le comunità di nostri connazionali.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche