×

San Siro, il dibattito entra nel vivo: cosa è emerso dal secondo incontro

Presentati i progetti alternativi alla realizzazione del nuovo impianto

Dibattito San Siro: cosa è emerso dal secondo incontro

Nella giornata di lunedì 3 ottobre si è tenuto il secondo incontro del dibattito pubblico su San Siro.

Dibattito San Siro: le ipotesi progettuali

Durante l’incontro è stato affrontato il confronto tra la realizzazione di un nuovo impianto e l’ipotesi di ristrutturare l’attuale Meazza.

Presenti anche architetti e ingegneri a favore della ristrutturazione.

Giuseppe Bonomi, advisor del Milan, in rappresentanza dei club, ha rimarcato la posizione delle società calcistiche, concentrandosi sull’impatto delle stesse nella notorietà internazionale della città, e l’indispensabile investimento sullo stadio per proseguire un percorso di crescita, economica e sportiva. C’era anche Silvia Prandelli per Populous, lo studio scelto da Milan e Inter per la progettazione del nuovo impianto.

Anche Jacopo Mascheroni, Riccardo Aceti e Nicola Magistrettihanno illustrato alcune ipotesi progettuali alternative, puntando alle ristrutturazioni. Tra le soluzioni più chiacchierate emerge la galleria panoramica che sostituirebbe il terzo anello, in tutto o in parte.

Dibattito San Siro: la vicinanza a via Tesio

I club e l’assessore alla rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi hanno risposto alle domande del pubblico. Nella nota si legge: “Alcuni interventi da parte dei cittadini hanno evidenziato in particolare il tema della vicinanza dello stadio alle case di via Federico Tesio, così come previsto nella proposta progettuale presentata dai club.

Ancora al centro dell’attenzione il tema della capienza dello stadio, già affrontato durante il primo incontro pubblico del 28 settembre”.

Nella giornata di mercoledì 5 ottobre, presso la sala del rettorato del Politecnico, si è svolto il primo incontro di approfondimento. Giovedì 13 ottobre, invece, alle ore 17, a Palazzo Reale si svolgerà il terzo incontro pubblico.

LEGGI ANCHE: Come sarà demolito lo stadio San Siro? “Prima gli anelli e poi le torri”

Leggi anche

Contentsads.com