×

Nuovo San Siro, al via il dibattito: lo stadio cambia ancora forma

Il progetto del nuovo stadio cambierà forma non appena diventerà esecutivo

San Siro, il dibattito è pubblico: lo stadio cambia ancora forma

Si parte, al via il dibattito pubblico sul nuovo stadio di Inter e Milan. Mercoledì 28 settembre, alle ore 17, il primo appuntamento a Palazzo Marino con la presentazione del dossier dei club.

Nuovo San Siro: come sarà lo stadio?

Nella giornata di martedì 27 settembre è stato presentato il progetto, una bozza molto definita ma pur sempre una bozza, questo perché il nuovo stadio non ha ancora una forma ben definita.

Al momento, Inter e Milan sono nella fase di studio di fattibilità e il disegno che verrà realizzato arriverà solo con il progetto esecutivo. Alessandro Antonello, amministratore delegato dell’Inter, ha reso noto: L’ultima fase di progettazione partirà dai vincoli che abbiamo e da lì si svilupperanno le idee architettoniche“.

Il progetto esecutivo arriverà dopo 9-12 mesi di lavoro e costerà all’incirca 50 milioni di euro. Secondo le prime indiscrezioni, con la nuova ‘bozza’ dovrebbe sparire la porzione celebrativa del Meazza; inoltre, ci sarà un distretto commerciale con una cittadella dello sport di tre piani.

Nuovo San Siro: il sito

Presentato anche il sito del dibattito pubblico sul progetto. Il portale presenterà la proposta del nuovo stadio di Milano e raccoglierà osservazioni e proposte per consentire di valutare e migliorare il progetto.

Il dibattito è aperto a tutte le persone interessate. La decisione sullo stadio, comunque, spetterà ai due club e a Palazzo Marino. Attualmente, tutti e tre sono concordi per abbattere il nuovo stadio e costruirne uno nuovo.

Paolo Scaroni, presidente di Ac Milan, ha affermato: Ristrutturare San Siro per noi è impossibile. Le ragioni sono molteplici ma la più importante è: come facciamo a ospitare 50 partite più altri dieci eventi (San Siro viene usato circa 60 volte l’anno), con un cantiere in cui entrano ogni sei giorni 60mila persone? È una cosa impossibile e pericolosissima”.

Infine, l’amministratore delegato dell’Inter ha precisato che l’attuale stadio non poteva più essere garantito anche a causa dei nuovi volumi richiesti dal Comune di Milano.

LEGGI ANCHE: Come sarà demolito lo stadio San Siro? “Prima gli anelli e poi le torri”

Leggi anche

Contentsads.com