×

Nuovo stadio San Siro, Sala: “Non voglio dire più niente fino alla fine del dibattito pubblico”

Il sindaco di Milano ha affermato: "Non voglio condizionare il dibattito. La palla passerà alla giunta"

Nuovo San Siro, Sala non si esprimerà fino alla fine del dibattito pubblico

Nel corso di un evento organizzato presso l’Università Statale di Milano il sindaco Giuseppe Sala ha commentato il progetto del nuovo stadio San Siro modificato da Inter e Milan.

Nuovo San Siro, Sala: “Diamo voce alla città”

“Io non voglio dire più niente, perché non voglio condizionare il dibattito.

Credo che comincerà tra pochissimi giorni, per cui, tra un mesetto o quaranta giorni, la palla passerà alla giunta. Noi considereremo il progetto, i risultati del dibattito, poi la giunta dovrà decidere. Ora diamo voce alla città”, ha dichiarato il primo cittadino.

Il dossier aggiornato, presentato dalle squadre agli uffici di Palazzo Marino, prevede la demolizione del Meazza. Della Scala del calcio non resterebbe più nulla. Sala ha aggiunto: “Capisco che il progetto abbia senso per le due squadre.

Lasciamo discutere la città”. Infine, ha sottolineato che mantenere due stadi sarebbe economicamente gravoso.

Nuovo San Siro: oltre a Sala interviene il Chief Executive Officer dell’Inter

Anche Alessandro Antonello, Chief Executive Officer dell’Inter, si è espresso sulla questione. Il dirigente ha rimarcato la volontà delle due società di portare avanti il progetto: “I club hanno presentato un piano tre anni fa, oggi abbiamo ripresentato il dossier di fattibilità al Comune di Milano seguendo le indicazioni che a suo tempo ci avevano dato.

Stiamo facendo non solo un progetto stadio, ma anche un centro di attrazione polivalente del quale tutta la città potrà beneficiarne. Sarà un progetto altamente ecosostenibile, con le tecnologie più avanzate che possono metterci a disposizione”.

Inoltre, ha evidenziato che è indispensabile rinnovare le infrastrutture in quanto l’età media degli stadi italiani è pari a 60-70 anni.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi 2026, il sindaco Beppe Sala: “Il piano è pronto”

Leggi anche

Contents.media