×

Nuovo stadio San Siro, ancora ritardi: i club considerano Sesto e San Donato

Tra le ipotesi anche Segrate, ma i residenti respingono l'idea

Nuovo stadio San Siro, ancora ritardi: i club considerano Sesto e San Donato

Inter e Milan sono sempre più decise ad abbandonare il Meazza per edificare il nuovo impianto: troppe esitazioni da Palazzo Marino.

Ritardi nuovo stadio San Siro: la preoccupazione di Sala

Tra le proposte delle due società calcistiche spunta quella di edificare il nuovo stadio a Segrate, ma il sindaco Paolo Micheli ha chiosato: No, grazie.

Proprio no”. Le raccolte firme e i comitati che si oppongono all’abbattimento dello stadio ‘Giuseppe Meazza’ stanno bloccando il sì definitivo di Palazzo Marino al progetto. Nei giorni precedenti, il sindaco Sala ha confidato il suo timore di trovarsi “con il cerino in mano che si chiama San Siro”.

Ritardi nuovo stadio San Siro: il centro commerciale a Segrate

I due club stanno pensando di posizionare il loro nuovo stadio a Sesto San Giovanni, San Donato Milanese o Segrate.

Ma Segrate si oppone all’idea dell’invasione di ottantamila tifosi e, inoltre, l’area di interesse delle società dovrebbe già ospitare un maxi-centro commerciale del colosso franco-australiano Unibail-Rodamco-Westfield. Micheli scrive su Facebook: “I tempi di realizzazione del mega centro commerciale sono stati allungati dalla pandemia e forse ora di nuovo rallentati dalla folle invasione dell’Ucraina, ma l’interesse alla concretizzazione del grande intervento economico ed occupazionale mi è stata più volte confermata da Unibail-Rodamco-Westfield”.

E aggiunge: “Ma anche qualora questa ipotesi dovesse intiepidirsi, l’arrivo qui del ‘nuovo San Siro’ non è certo quello che vogliamo per la nostra città“.

Ritardi San Siro: Segrate si oppone allo stadio

L’amministrazione comunale di Segrate punta più volentieri ad “un nuovo moderno polo universitario di cui Milano ha bisogno o centri di ricerca proiettati verso il futuro, verso l’utilizzo civile dell’idrogeno e di altri fonti rinnovabili”.

Nonostante il rispetto per le squadre milanesi e le tifoserie, lo stadio non rientra negli interessi dei segratesi.

LEGGI ANCHE: Referendum San Siro: raccolte mille firme. Ora tocca al Comune

Leggi anche

Contents.media