×

Stadio San Siro: al centro della campagna elettorale a Milano

Condividi su Facebook

Prossime le elezioni a Milano e lo Stadio San Siro diventa argomento da campagna elettorale: chi vota la ristrutturazione e chi vota un nuovo stadio.

stadio san siro milano
stadio san siro milano

Lo Stadio San Siro diventa un argomento da campagna elettorale per le prossime comunali di Milano. Divisi i partiti tra chi vuole il nuovo stadio e chi chiede la ristrutturazione.

Lo stadio San Siro divide Milano

Lo stadio San Siro, già abituato a dividere il cuore degli sportivi di Milano, ora divide anche il cuore dei suoi politici.

In comune infatti sono divisi sulle sorti dell’iconico monumento dello sport, facendo diventare così San Siro argomento perfetto della campagna elettorale per le elezioni comunali.

Se da un lato il consiglio comunale aveva sottolineato la necessità di rinviare la decisione da prendere riguardo i lavori dello Stadio San Siro all’elezione della nuova giunta, dall’altra parte l’azione dei Verdi, che hanno recentemente inviato un ricorso a Mattarella per chiedere la ristrutturazione della stadio, ha agitato nuovamente le acque.

A rispondere a questa richiesta dei Verdi è Patrizia Bedori, del M5S, che intervistata dall’agenzia Dire, commenta: “Scrivere a Mattarella è inutile. Lo stadio di San Siro è un affare territoriale che riguarda il Comune di Milano. Il sindaco Sala deve prendere una posizione. Avere un nuovo stadio non è nell’interesse dei cittadini, ne abbiamo già uno che si può riadattare. Le due squadre vogliono bypassare le volumetrie ed è il sindaco che deve intervenire“.

Poi, citando direttamente i Verdi e alla loro recente coalizione con Sala afferma: “Cosa vogliono ottenere dal lui? Uno che gli consigliava di farsi una domanda se erano solo al 2% e ora è il loro leader? Se con Sala tutto si è risolto, allora che sbrigassero anche la pratica San Siro. Ora dicono che basta non superare le volumetrie, ma i comitati ambientalisti si sono sentiti traditi dalle mosse dei Verdi.

Dal discorso della Bedori dunque, nonostante il chiaro attacco ai Verdi e Sala, il M5S, così come Milano in Comune rientrano comunque tra i partiti che chiedono una ristrutturazione dello stadio.

Dall’altra parte invece Fdl, Lega, Forza Italia e anche qualcuno del Pd, vorrebbe invece dare vita ad un nuovo stadio e al nuovo Sport District.

E’ chiaro che sapremo le sorti dello stadio già prima delle prossime elezioni.

Leggi anche

Contents.media