×

Olimpiadi Invernali 2026, Antonio Rossi: “I lavori non sono mai stati interrotti”

Condividi su Facebook

L'organizzazione delle Olimpiadi Invernali 2026 procede a passo spedito.

olimpiadi invernali 2026

Olimpiadi Invernali 2026, “I lavori proseguono a passo spedito”. A dirlo è Antonio Rossi sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi Eventi.

Olimpiadi Invernali 2026: il punto della situazione

A un anno dall’assegnazione delle Olimpiadi invernali all’Italia, e nello specifico alle regioni Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige, il sogno delle Olimpiadi Invernali non si ferma davanti al Coronavirus e procede spedito.

E’ stato sin da subito un progetto che ha dato grandi emozioni a cui sono seguite subito impegno e dedizione, proprio come dichiarato sin dal principio anche dal Sindaco Beppe Sala.

E’ indubbio che il Coronavirus comporta delle difficoltà nell’organizzazione di grandi eventi, come è successo per le Olimpiadi di Tokyo per il momento sospese a data da destinarsi.

Se da un lato quindi ci sono indubbie difficoltà da affrontare, dall’altro l’impegno profuso sin dal principio in questo progetto sembra non scemare affatto.

Anzi i lavori proseguono senza sosta.

Gli aggiornamenti

Il 17 giugno l’ultimo aggiornamento su Lombardia Notizie in merito alle Olimpiadi Invernali 2026. E’ Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi Eventi, che conferma lo stato di avanzamento dei lavori.
I lavori non sono stati mai interrotti, neppure durante l’emergenza covid-19.

A gennaio la presentazione della bozza della legge olimpica, e a maggio l’ok dal governo.

A giugno l’incontro fortemente voluto dall’assessore della Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, con il ministro De Micheli. L’obiettivo: pianificare la realizzazione delle opere infrastrutturali.

Dall’incontro è stato destinato alla Lombardia un fondo di 473miloni di euro che si vuole utilizzare per la realizzazione di 41 opere. La importante riguarderà lo scalo di Malpensa che collegherà la stazione centrale. Il 17 giugno, Antonio Rossi annuncia che altre risorse saranno prelevate dal “piano Marshall” della Regione Lombardia, che prevede 3 miliardi di euro per la ripresa della regione dopo il Coronavirus, al fine di aiutare i comuni che ospiteranno l’evento.

Visione d’insieme, dedizione, lavoro e passione. Questo quello che leggiamo tra le righe di questo stato di avanzamento dei lavori che segna la ripresa della regione e il ritorno dei grandi eventi in Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche