×

Nuovo stadio di Milano, Maran: “Così non posso dare l’ok”

Condividi su Facebook

"Così non posso dare l'ok" spiega l'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran riferendosi alla nuova proposta per il nuovo stadio di Milano.

Si discute ancora per il nuovo stadio di Milano voluto da Milan e Inter, ma questa volta a parlare è direttamente l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran.Così non posso dare l’ok” chiosa l’assessore e i lavori tardano ancora a prendere una piega decisiva.

Nuovo stadio Milano, le parole di Maran

Dopo aver deciso di abbattere l’attuale struttura del Meazza perché non possiede i giusti requisiti, ora diventa difficile accettare il progetto già migliorato delle due società. L’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran spiega che a queste condizioni è impossibile accettare il progetto. “Rispetto al progetto iniziale ci sono stati dei passi in avanti significativi, ma la richiesta di volumetrie presentata dalle squadre continua a non convincerci.

Se l’indice di edificabilità resta questo è impossibile un parere positivo“. Milan e Inter hanno infatti chiesto di avere altre volumetrie, in cambio la riunzionalizzazione dell’ormai vecchio San Siro. Come infatti è ben noto Palazzo Marino vorrebbe mantenere in piedi il luogo che per decenni è stato un simbolo dello sport.

“Dobbiamo fare una contro proposta suffragata dai numeri e ci stiamo lavorando“, spiega l’assessore affiancato dal ministro con delega allo Sport, Roberta Guaineri, e dall’uomo dei conti del Comune, Roberto Tasca. L’opposizione ha attaccato la giunta attuale. “A distanza di un anno la trattativa sul progetto del nuovo stadio e del distretto sportivo si è arenata nella palude o, visto il tema, tra le zolle del vecchio prato del Meazza – ha detto Alessandro De Chirico, consigliere di Forza Italia -.

La sensazione è che entro il 2021 non verrà firmato alcun accordo e che l’investimento di 1 miliardo e 200 milioni andrà altrove“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche