×

L’Inter torna a + 8 tra le polemiche

Condividi su Facebook

Nel posticipo serale del 22° turno l'Inter ristabilisce prontamente il divario di otto lunghezze dalla Roma in classifica passando a Catania per 2-0 ma, senza averne chiaramente responsabilità, non può evitare che nuove polemiche arroventino il post-partita e mettano in discussione se non il primato almeno l'ampiezza del margine conseguito sin qui sulla sua prima inseguitrice.

Il match del Massimino si chiude, infatti, con bordate di cori e applausi ironici rivolti dal pubblico di fede rossoazzurra all'indirizzo del direttore di gara Farina per una volta ingiustamente accusato di aver contribuito con suoi errori a determinare l'esito dell'incontro. A lanciare, infatti, l'Inter verso la settima affermazione esterna stagionale è una topica dell'assistente Cariolato che, al 19' della ripresa non ravvedendo una posizione irregolare di Cambiasso a pochi passi dalla linea di porta su una sponda di testa effettuata da Zanetti, induce l'arbitro a convalidare la rete del sempre più determinante centrocampista argentino.

Il Catania che, sino a quel momento aveva agevolmente controllato le iniziative offensive di un Inter lontana parente di quella ammirata prima della pausa natalizia, accusa il colpo. Passano tre minuti e una disposizione difensiva a dir poco approssimativa del pacchetto arretrato etneo su un rinvio lungo effettuato da Julio Cesar consente a Ibrahimovic di fare involare Suazo (inserito con sagacia da Mancini al 55') verso il raddoppio. La gara, a questo punto, ha ben poco da dire.

L'Inter amministra con sicurezza il finale di gara sfiorando in un paio di circostanze la terza rete con Suazo e Cruz.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche