×

Pride 2024, Beppe Sala: “Regione ha perso l’occasione sul patrocinio”

"Milano ha sviluppato interi ecosistemi economico-professionali in cui la comunità LGBTQ+ trova legittimazione, gratificazione e visibilità" afferma Sala

pride milano 2024 beppe sala
Giant one mile long Rainbow Flag is unfurled on First Ave. in New York City during the celebration and Gay Pride Day/Stonewall 25 Parade on June 26, 1994. (ÂPhoto by Richard B. Levine)

Nella consueta diretta Instagram del mercoledì, il sindaco di Milano Beppe Sala ha avuto modo di parlare del mese del Pride che si avvicina, annunciando gli eventi che si terranno e confermando la parata del 29 giugno.

La polemica con la Regione

Beppe Sala non ha mancato di polemizzare con la Regione Lombardia che, anche quest’anno, “ha perso l’occasione” di concedere il suo patrocinio al mese del Pride.

Afferma il sindaco: “Patrocinare non vuol dire fare una dichiarazione giurata in cui si condivide pienamente tutto ciò che le comunità fanno, dicono e chiedono, ma un atto di sensibilità, riconoscere che certe iniziative si svolgono in un ambito sociale e comunitario che meritano l’interesse della comunità”.

Moda e creatività a Milano

Sala ha poi riconosciuto il valore che la comunità LGBTQ+ porta a Milano, specialmente nel campo della moda e dell’arte.

“A Milano è riconosciuto il ruolo di prima città italiana che ha accolto in maniera strutturale queste comunità, col messaggio che non dovessero avere difficoltà a inserirsi sia socialmente sia professionalmente”.

Aggiunge: “Non possiamo non riconoscere che Milano ha sviluppato interi ecosistemi economico-professionali in cui queste comunità trovano legittimazione, gratificazione e visibilità. Mi riferisco alla moda e alla creatività in generale, ma non sono gli unici”.

Leggi anche

Contentsads.com