×

Salvini spinge Bernardo: battaglia sulle piste ciclabili

Condividi su Facebook

Salvini vuole costruire un team di supporto per battere il sindaco uscente Beppe Sala.

Bernardo, Fatebenefratelli

Salvini sembra ormai essersi focalizzato sulle piste ciclabili, esprimendo al candidato sindaco Luca Bernardo, il suo grande desiderio “Il giorno dopo la vittoria, andiamo insieme a cancellare la pista ciclabile di corso Buenos Aires“.

Comunali 2021, Salvini e il team

Matteo Salvini persiste nella costruzione del suo team per annientare Beppe Sala, affermando “Bernardo non sarà un uomo solo al comando“. Inoltre, Salvini conferma di volere in squadra la presidente dei farmacisti lombardi Annarosa Racca e il comunicatore Roberto Rasia dal Polo. Oscar di Montigny ha invece rifiutato l’offerta. E aggiunge “Ho lavorato per trovare una sintesi che mettesse d’accordo tutti. Sono contento di averci messo qualche giorno in più, ma di avere trovato l’adesione di tutti.

Lavorerò perché anche Albertini faccia parte della squadra”. La lista della Lega “per la metà sarà aperta a donne e uomini della città senza tessera di partito. E questa per noi è una novità. E come capolista ne sto cercando uno più bravo di me”.

Comunali 2021, Salvini e Feltri uniti contro le piste ciclabili

Vittorio Feltri, in lista per Fratelli d’Italia annuncia “Sala è stanco e la sua popolarità è in picchiata.

Non credo che lui avesse più voglia di fare il sindaco e penso che ambisse ad altre posizioni. A sinistra non gliele hanno trovate ed è rimasto a Milano controvoglia”.

Sala risponde “si può migliorare, ma il capoluogo lombardo non tornerà indietro sulle piste ciclabili: “Milano non può essere diversa da tutte le altre metropoli del mondo, dove le corsie ciclabili sono ormai da anni diventate una normalità“.

Comunali 2021: Bernardo, le periferie e la federazione del centrodestra di Salvini

Bernardo confida di aver iniziato il tour per le periferie: “L’altra sera la mia Vespa mi ha però piantato in asso e sono tornato in taxi. Bisogna uscire dal centro, andare in giro e soprattutto saper ascoltare le persone. Oggi c’è gente che dorme in macchina, anziani che hanno paura a uscire di casa. E se la periferia sta male il centro non ride!”. Nel frattempo, Salvini rimarca la federazione del centrodestra dichiarando “Nasce dal basso, dai territori, nei gazebo in cui si raccolgono le firme per i referendum della giustizia. Nei fatti c’è già, io spero che l’estate la faccia nascere”.

LEGGI ANCHE: Comunali 2021, Sala: “Vorrei capire l’idea di Bernardo”

Leggi anche

Contents.media