×

Beppe Sala al Governo: “Devo prima finire il mio lavoro a Milano”

Condividi su Facebook

Il sindaco Beppe Sala pensa di ricandidarsi a Milano, ma esclude un futuro a fianco del presidente Conte al Governo.

Sono stati dei mesi complicati i primi del 2020, soprattutto per chi ha dovuto gestire una città. Il sindaco di Milano Beppe Sala lo sa bene e lo ha spiegato durante la trasmissione Otto e Mezzo su La7, dove si è anche espresso su un probabile lavoro al Governo.

Il sindaco Beppe Sala nel governo Conte?

Il peggio non è passato e la ripresa milanese, sopratutto quella economica, procede a rilento. Per questo Sala ammette di avere ancora molto lavoro da fare nella sua città e quindi esclude un futuro al fianco di Giuseppe Conte. “Devo completare il lavoro a Milano spiega -. Sono convinto che la ripresa deve ripartire da Milano e vedo già dei segni, anche se è la strada è molto difficile.

Sono ben felice di essere il sindaco di Milano e rimarrò a farlo“.


Il mio giudizio su Conte fino a oggi è buono, mi pare che abbia annunciato i temi giusti. – spiega, riferendosi all’operato del Presidente -. In un momento come questo servono decisioni rapide e non è facile il confronto con parti sociali e opposizioni.

Non credo che ci sia tutto questo spazio per mille mediazioni”. In ultima battuta si è espresso sul proprio futuro: ci saranno molti altri “Buongiorno da Palazzo Marino“? “È certamente possibile, anche probabile, che mi ricandidi ma voglio pensarci con calma e lo dirò dopo le vacanze. Voglio aspettare il momento giusto per dirlo, dopo le vacanze estive, perché adesso sono cosi stanco che magari potrebbe venire la tentazione di dire ‘non ce la faccio più‘”.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche