×

Coronavirus Milano: Beppe Sala lancia un fondo di mutuo soccorso

Condividi su Facebook

Beppe Sala è tornato a parlare ai milanesi per fare il punto sull'emergenza: "Se serviranno altre misure le prenderemo".

coronavirus milano beppe sala
coronavirus milano beppe sala

Il sindaco Beppe Sala ha parlato nuovamente ai milanesi dal suo ufficio di Palazzo Marino. Come è solito fare ormai dall’inizio dell’emergenza per il Coronavirus il primo cittadino di Milano ha fatto il punto della situazione all’indomani di un’ordinanza che chiude mercati, ferma i pagamenti delle rette scolastiche e dei tributi, apre Area B e Area C. Il primo cittadino ha quindi annunciato, per il pomeriggio di giovedì 12 marzo, una nuova ordinanza che renderà “liberi i parcheggi di superficie nelle strisce gialle e blu“.

Coronavirus Milano: l’aiuto di Beppe Sala

Il primo cittadino ha annunciato la creazione di un fondo di mutuo soccorsofinanziato dal Comune, ma chiederò a banche, istituzioni finanziarie, imprenditori e quei milanesi che potranno di contribuire. Sarà complementare rispetto all’azione del Governo e lavorerà sulle situazioni più delicate nella fase di recupero che ci dovrà riportare alla normalità il più velocemente possibile“.

A conclusione del suo intervento Sala ha voluto lanciare un messaggio di forte speranza: “Noi ne verremo fuori: il grande cuore milanese ci aiuterà. La nostra città ha 26 secoli di storia e ha sempre dato il meglio nei momenti difficili. Ringrazio medici, personale sanitario e volontari. Ringrazio anche i dipendenti del Comune di Milano che garantiscono i servizi pubblici“.


Il nuovo messaggio del sindaco

La situazione a Milano dal punto di vista sanitario è delicata anche se il livello di diffusione della malattia è inferiore rispetto ad altre province lombarde. Siamo in emergenza sanitaria e dovremo affrontare poi un emergenza economica e sociale” ha annunciato il sindaco Sala esordendo in video e rivolgendosi a tutti i suoi concittadini. Nel corso del suo messaggio sala ha voluto porre l’accento sulla situazione di particolare emergenza che Milano, la Lombardia e l’Italia stanno vivendo non dimenticando però che tutto non si esaurirà con il diminuire dei contagi. “Chiedo un grande sostegno al Governo e all’Europa, ma noi milanesi faremo la nostra parte“.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Lavora per Entire Digital


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Lavora per Entire Digital

Leggi anche