×

Operaio morto sul cantiere della M4, Sala: “Sono costernato”

Condividi su Facebook

Raffaele è morto schiacciato da un macchinario sul cantiere della M4: il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha espresso cordoglio alla famiglia.

coronavirus a milano lettera
coronavirus a milano lettera

Un operaio che stava lavorando nel cantiere di realizzazione della nuova linea metropolitana M4 di Milano ha perso la vita schiacciato da un macchinario. Il tragico incidente sul lavoro è avvenuto nella serata di lunedì 13 gennaio. Raffaele Ielpi, di 41 anni, è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale San Carlo del capoluogo meneghini.

Nella struttura, però, il 41enne è deceduto. Sull’accaduto è intervenuto il sindaco di Milano, Beppe Sala, che in un comunicato ha espresso il cordoglio alla famiglia dell’operaio morto sul cantiere della M4.


Operaio morto M4, commento Sala

“Ho appreso poco fa della tragica morte del caposquadra che stava lavorando nel cantiere della M4 al manufatto Tirana – ha scritto Beppe Sala, sindaco di Milano, in un comunicato -.

Voglio esprimere il cordoglio alla sua famiglia e la vicinanza ai suoi colleghi, sono profondamente costernato per quanto accaduto”. L’incidente sul alvoro si è verificato nella serata di lunedì 13 gennaio: Raffaele è rimasto schiacciato da un macchinario ed è deceduto all’ospedale San Carlo. “Come sindaco e a nome di tutta l’Amministrazione comunale – conclude Sala – siamo a disposizione della famiglia per tutto quanto necessario in questo difficile e tragico momento”.

Anche il Presidente della società che gestisce la realizzazione della linea metropolitana M4 di Milano, Fabio Terragni, ha diffuso una nota.

“Siamo affranti per quanto successo – spiega – ed esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia. La società concessionaria è a disposizione delle autorità affinché possa essere chiarita con il massimo rigore la dinamica dell’incidente”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche