×

Inter illecito sportivo: Moratti difende Facchetti

Condividi su Facebook

Facchetti non si tocca, sembra voler dire il presidente dell’Inter Massimo Moratti. Sul sito della squadra leggiamo le sue dichiarazioni:

“Il peso che dò io è brutto, perché mi sembra di essere tornato nel clima, nel bruttissimo clima, che vivevo quando c’era Calciopoli, quando nessuno lo sapeva o faceva finta di non saperlo.

La trovo uguale come cosa. Queste accuse sono brutte. Sinceramente, ‘taglio’ la mia persona, che è di conseguenza, ma che Facchetti minimamente venga considerato così come è stato considerato è una cosa grave, offensiva, stupida. I tifosi dell’Inter lo conoscono perfettamente. I signori che saranno seduti attorno a quel tavolo per decidere, non so che cosa, lo conoscono perfettamente. Io credo che questa sia stata proprio… Non c’è nessun elemento nuovo, cose che altri avevano già giudicato come del tutto poco consistenti.

Mi è sembrato un attacco molto grave, pesante, nei confronti della società: inaccettabile. Totalmente inaccettabile

Scudetto Inter 2006, cosa ne pensi?online surveys

Non si può accusare una persona che non c’è più:

“Palazzi si sbaglia. Si sbaglia proprio. Questo è un attacco del pm e, vabbè, senza processo, su questa cosa ognuno può dire ciò che vuole. Io non accetto nella maniera più assoluta, l’Inter non accetta questa cosa e quello che fa di tutto un cattivissimo gusto è il fatto che sia coinvolto Facchetti.

E non lo faccio perché è un modo di dire, perché è stata coinvolta una persona che non c’è più, che io ammiro e stimo, per la sua onestà. Siccome, in questo momento, Facchetti viene visto diversamente, io non stimo per niente chi ha fatto questa cosa”

Anche i tifosi nerazzurri, osservando i commenti sparsi per la rete, sono della stessa opinione: Facchetti infatti non può più difendersi.

Intanto resta solo da aspettare il 18 luglio, quando il Consiglio Federale si riunirà per decidere cosa fare dello scudetto del 2006.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche