×

Comunali 2011, Giuliano Pisapia si candida alle primarie del Pd per "voltare pagina"

Condividi su Facebook

Dopo le Regionali 2010, si apre la sfida per le elezioni comunali del 2011: il nemico da combattere o la bandiera da appoggiare – a seconda dello schieramento – è Letizia Brichetto Arnaboldi coniugata Moratti, sindaco di Milano dal 2006.

Se la Moratti ha già dato il via ufficiosamente alla sua campagna elettorale, con tanto di canale digitale, il Pd non sa che pesci prendere, e se come pesci intendiamo candidati, ecco sì il Pd pare non avere alternative da opporre a Donna Letizia.

Dal fronte opposizione, però, giungono in questi giorni voci che lasciano pensare a un'alternativa. No, non preoccupatevi, non stiamo parlando del solito Penati, il tappa buchi del Pd, bensì di Giuliano Pisapia, avvocato ed ex deputato indipendente di Rifondazione, che ha presentato la sua candidatura al teatro Litta davanti a una folla di 600 persone:

"Mi candido alle primarie per voltare pagina, per dare una scossa alla città".

Pisapia – riporta Repubblica – prosegue:

"Le primarie sono un momento di costruzione del programma e di partecipazione dei cittadini.

Sarei un candidato di parte? Vorrei esserlo di tutti e specialmente dei tanti disillusi che non vanno più a votare".

I disillusi, però – forse a Pisapia non è chiaro -, hanno bisogno di new entry che siano una valida alternativa al sindaco uscente, che cioè rendano perlomeno auspicabile un cambio di rotta. 

Pisapia si erge a grande innovatore lasciandosi andare a una serie di banalità degne del concorso di Miss Italia che avranno fatto rivoltare nella tomba i grandi statisti della Sinistra:

"Dalle buche nelle strade, che non sono un tema troppo piccolo, alla felicità, che non è un tema troppo grande.

Vorrei una città sicura e allegra".

E anche questa volta, dobbiamo dar ragione alla Moratti che trionfante ha così commentato l'autocandidatura del celebre avvocato milanese:

"Di sicuro rappresenta la sinistra, forse un po’ estrema. Non penso ci sia ancora un candidato sindaco".

Gli elettori di sinistra non sembravo aver gradito la notizia, uno fra tanti un simpatico lettore di Repubblica.it che si sfoga in calce all'articolo da cui abbiamo attinto la news:

"Sta a vedere che la Moratti ci tocca davvero 'n' altra volta! Oh Signur…"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche