×

Expo 2015, gli enti locali hanno i conti in rosso: per Formigoni servono gli sponsor privati

Condividi su Facebook

Venerdì il Comitato interministeriale per la programmazione economica, ovvero il Cipe, si riunirà per stanziare i fondi attesi per le seconde tratte delle nuove linee 4 e 5 della metropolitana e per la Pedemontana. Se tutto va bene.

Dal vertice convocato al Pirellone sui finanziamenti per Expo 2015 è trapelato ottimismo, ma visti i precedenti è meglio andarci cauti.

Al vertice erano presenti il governatore Roberto Formigoni, il sindaco Letizia Moratti e il presidente della Provincia Guido Podestà come segnala IlGiorno.

Rimaneva da sciogliere il nodo dei fondi che gli enti locali dovrebbero stanziare: per la Regione la cifra ammonta a 229 milioni di euro, per il Comune e la Provincia rispettivamente 114,5 milioni di euro.

Purtroppo però, come è facile immaginare, di questi periodi per un ente pubblico può essere molto difficile racimolare una cifra così alta.

Per cui bisognerà rivedere gli accordi in modo da coinvolgere di più i privati.

Formigoni spiega:

"Ora siamo nella fase della società che porta alla riunione del Bureau International des Expositions (Bie) di aprile. Fino ad allora gli enti locali faranno fronte a tutti gli impegni finanziari presi. Successivamente la società potrà lavorare per acquisire nuovi finanziamenti in modo che l’impegno degli enti locali possa essere alleggerito"

La pensano così anche la Moratti e Podestà.

La Provincia tra l'altro è stato il primo ente a sollevare il problema dei fondi:

"bisogna individuare le modalità per accompagnare i versamenti dovuti dagli enti locali con forme grazie alle quali si riescano a fare arrivare anticipatamente le risorse"

Podestà però ha confermato il versamento richiesto dall'ad Stanca.

Il sindaco ha aggiunto:

"Che Expo Spa possa individuare strade per limitare investimenti pubblici degli enti locali fa parte di un percorso che sarà la società a svolgere"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche