×

Badanti e colf, Maroni firma la sanatoria: modulo e procedura online dal 1 al 30 settembre

Condividi su Facebook

Pronta la sanatoria per badanti e colf irregolari: a Milano sono decine di migliaia quelle clandestine che si occupano dell'assistenza ad anziani e disabili e dei lavori domestici secondo una stima di Cisl e Cgil. Sono pagate in nero circa 7 euro l'ora (850 al mese).

In Prefettura oggi i ministri dell'Interno Roberto Maroni e del Welfare Maurizio Sacconi firmeranno un protocollo d'intesa con il presidente dell'Anci Sergio Chiamparino. Da domani 1 settembre alle 8, fino al 30, le domande di regolarizzazione potranno essere inviate online sul sito del Viminale (fonte immagine).

Maroni promette controlli severi e ricorda che il contributo di 500 euro va pagato dai datori di lavoro. Vanno aggiunti gli 80 euro versati dallo straniero per il permesso di soggiorno.

A questo link si trova il modulo da scaricare. I soggetti interessati sono:

– datori di lavoro
– cittadini italiani
– cittadini di un paese membro dell'Unione europea, residenti in Italia
– cittadini extracomunitari in possesso di titolo di soggiorno CE di lungo periodo
– familiari extracomunitari di cittadino comunitario che siano in possesso di carta di soggiorno

Qui il link per il Modello F24 e le istruzioni per la compilazione. Servirà per il pagamento dei 500 euro di contributo.

Il modello è reperibile anche presso gli sportelli bancari o postali e sui siti dell’Agenzia delle Entrate, del ministero del Lavoro e dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (Inps)

Qui si trovano i codici istituiti dall'Agenzia delle Entrate per i versamenti, a partire dal 21 agosto.

Infine qui trovate l'informativa sul trattamento dei dati personali 

Per maggiori informazioni:

La circolare n. 10/2009, a firma congiunta Interno – Lavoro, Salute e Politiche Sociali del 7 agosto 2009 che illustra le procedure per l'emersione dei rapporti di lavoro irregolari

La circolare n.

101 del 10 agosto 2009 dell'Inps.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche