×

La Prestigiacomo boccia l'Ecopass: il Comune si interroga sul futuro del ticket

Condividi su Facebook

Targhe alterne, domeniche a piedi e ticket sono misure "dai risultati discutibili". Parola del ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, che ha rilasciato un'intervista al Sole24Ore lapidaria.

La Prestigiacomo solo quattro mesi fa aveva definito le politiche ambientali di Milano e il ticket un vero e proprio punto di riferimento e promuove i sistemi di trasporto ecocompatibili come bike e car sharing e mezzi pubblici.

Bike sharing che tra l'altro dovrebbe riuscire a partire dopo mille rinvii a novembre.

Ieri tra l'altro è stato reso noto il rapporto Ecosistema Urbano 2008 di Legambiente. Milano è al quart'ultimo posto nella classifica per quantità di polveri sottili nell'aria.

Come spiega il Corriere

La media annua è di 51 microgrammi di Pm10 al metro cubo. L'anno scorso erano 53, ma in graduatoria Milano ha fatto il passo del gambero (nel 2007 era al 75mo posto mentre ora è all'89mo)

L'assessore ai Trasporti Edoardo Croci esclude che il ministro stesse parlando di Milano

"Non penso che il ministro si riferisse direttamente a Milano.

In Italia ci sono state diverse sperimentazioni abortite perchè mal applicate. Penso a Palermo dove l'amministrazione mise un ticket di dieci euro l'anno. Ecco: è chiaro che così non ha senso. Insomma. Ticket non è la parola magica. Ma dove è applicato bene come a Milano è dimostrato: dà risultati positivi"

Ma la Lega pensa che il ministro si riferisse proprio a Milano: Ecopass è inutile, andrebbe proprio chiuso il centro storico

"Non bisogna essere dei ministri per sostenere quello che noi abbiamo detto da subito.

E cioè che il ticket è inutile. Concetto che ribadiremo al sindaco non appena sarà terminata la faese di sperimentazione"

Così dice Matteo Salvini, il paladino dei multati Ecopass per colpa dei cartelli sbagliati di cui vi abbiamo parlato tante volte.

Giulio Gallera, di Forza Italia, e Marco Osnato di An non sono convinti fino in fondo: il primo perchè sostiene che dal punto di vista dell'inquinamento il ticket ha avuto risultati nulli, ma per lo meno c'è meno traffico in centro.

Il secondo concorda su quest'ultimo punto.

Convinti sostenitori di Ecopass sono ovviamente Verdi e Legambiente.

Di sicuro a gennaio, dopo un anno di sperimentazione, ci saranno scontri sul da farsi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche