×

Caos derivati: il fallimento della Hypo Real Estate rischia di mettere nei guai il Comune

Condividi su Facebook

Dagospia l'ha subito messo in risalto or ora in homepage. Nel mirino in sindaco di Milano, Letizia Moratti

Letizia proviene da una famiglia di origine genovese che nel 1873 ha fondato la prima società di brokeraggio assicurativo in Italia e le amiche dicono che quando frequentava il Collegio delle Fanciulle di Milano faceva ballare i numeri come i passi di danza appresi sotto la guida della professoressa Liliana Renzi.

Nella carriera della moglie di Gianmarco Moratti l'alta finanza è sempre stata una vocazione e nel '94 è esplosa con l’acquisto del Gruppo Nikols (leader italiano del brokeraggio assicurativo) dalla Securfin controllata al 79,9% dal Gruppo Ferruzzi

C'è un grosso problema però all'orizzonte: ricordate lo scandalo dei derivati?

La Guardia di finanza di Milano ha infatti perquisito oggi gli uffici di quattro banche straniere con l'ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni del Comune di Milano sui contratti dei derivati.

Le banche perquisite sono Deutsche Bank, Ubs, JP Morgan e Depfa Bank nell'ambito dell'inchiesta del pm Alfredo Robledo.

Lo scandalo era scoppiato il 6 giugno, quando la Guardia di finanza di Milano aveva perquisito gli uffici di quattro banche straniere. Le banche perquisite sono state Deutsche Bank, Ubs, JP Morgan e Depfa Bank nell'ambito dell'inchiesta del pm Alfredo Robledo […] Tutto sarebbe partito dal 2005, quando il Comune (il sindaco era Gabriele Albertini), decise di rifinanziare alcuni vecchi mutui da 1680 milioni con i bond.

Nei 300 milioni di euro dei derivati 100 erano con la banca Hypo Real Estate.

Ora: come riporta Affaritaliani la banca tedesca Hypo Real Estate Bank è sull'orlo del fallimento a causa delle "gigantesche perdite accumulate dalle speculazioni della sua controllata Depfa Bank".

Il comune di Milano rischia di perdere diversi milioni di euro che aveva depositato presso Depfa come "quote di rimborso del bond emessi nel 2005".

Il più il Comune rischia "di dover corrispondere, in caso di fallimento, la perdita sui contratti derivati in essere con la stessa banca.

Una cifra enorme".

E' un bel problema a cui il Pd milanese guarda con preoccupazione. E si sta muovendo per affrontare l'emergenza

"la scorsa settimana e nei mesi passati il Pd tramite il consigliere Davide Corritore ha depositato alla Procura della Repubblica una richiesta di sequestro conservativo di beni delle quattro banche al fine di tutelare il patrimonio del Comune di Milano contro il rischio di fallimento"

E non si tratta solo di una grana di Milano, ma anche di molti altri enti locali italiani che hanno avuto a che fare con questa banca tedesca.

1 Post correlati Seveso, per evitare le esondazioni servono nuove misure: ma i progetti sono fermi “No Gelmini Day”, le foto del corteo di Milano: danneggiata la vetrina di una banca Enrico De Alessandri si incatena davanti al Pirellone per protestare contro il potere di Comunione e Liberazione Ruby Rubacuori al Karma, insulti dalle coetanee e cori volgari dai ragazzi: le foto “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche