×

Stazione Centrale, vietate le bottiglie di vetro (come a S.Siro e alle Colonne)

Condividi su Facebook

Nel consiglio comunale di due giorni fa la parola d'ordine è stata "sicurezza", contro il degrado e i problemi che affliggono alcune zone della città. Oltre alle soluzioni approvate per contrastare la "movida selvaggia" si è attuata una importante novità che riguarda l'area della Stazione Centrale.

Zona che era stata ripulita per benino in periodo pre-Expo e drammaticamente ritornata come prima come vi avevamo documentato.

Dopo le recenti aggressioni e per evitare problemi ulteriori di ordine pubblico il vicesindaco e assessore alla sicurezza, Riccardo De Corato, ha varato una misura che prevede il divieto per le bevande in bottiglie di vetro come accade già per S. Siro e le Colonne di San Lorenzo.

Nelle vie adiacenti e all'interno della stazione dal primo maggio fino al 31 ottobre, e dalle 21 fino all' ora di chiusura, sarà proibito vendere bevande in bottiglia di vetro (nemmeno se comprate e portate in treno), consumarle davanti a bar e ristoranti o stare anche solo sul marciapiede con un bicchiere di vetro.

Questa soluzione è legata al massiccio consumo di bevande alcoliche nella zona, con gravi problemi di degrado, senza contare l'eventuale uso di bottiglie e cocci che possono diventare vere e proprie armi.

Inoltre saranno installate alcune telecamere nel mezzanino della metropolitana, oltre ad altri impianti "shout and shot". A giudicare dai risultati forse quelli che c'erano non sono sufficienti.

Inutile dirlo, per scongiurare il rischio del "fatta la legge trovato l'inganno" ci saranno più controlli da parte dei vigili.

Chissà se ci saranno le stesse contestazioni che ci furono per il divieto alle Colonne.
0 Post correlati Effetto Pisapia, terremoto nel Pd: Penati si dimette, il Pdl comincia la campagna ‘anti-comunista’ Primarie del centrosinistra, Giuliano Pisapia sbaraglia gli altri candidati: il Pd alla deriva Primarie del centrosinistra: ecco come e dove votare il candidato sindaco tra Boeri, Pisapia, Sacerdoti e Onida Nicole Minetti, ritorno al lavoro ‘con il broncio’ dopo l’affaire Ruby

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche