×

Beppe Grillo, V2 Day a Milano: andremo nelle piazze a vedere cosa succederà

Condividi su Facebook

UPDATE 25 APRILE: QUI TROVATE TUTTI I VIDEO DEL NOSTRO GIRO NELLE PIAZZA DI MILANO

Forse molti di voi nemmeno lo sanno, ma in molte città italiane il prossimo 25 aprile ci sarà il secondo V-Day di Grillo, organizzato per gridare tutti in coro un bel vaffanculo ai giornalisti.

Questo è, perdonate la volgarità (e che sarà mai…). Stavolta tocca a loro.

Sapete perchè forse non lo sapete? Perchè ovviamente i giornalisti non ne parlano con piacere. Vabbè, non era difficile da capirlo ma sottolinearlo fa sempre bene. Comunque sia noi, da spettatori, andremo a fare un giro per le piazze milanesi cercando di capire se, nonostante la poco risonanza mediatica, questo V2 day riuscirà a portare gente in piazza.

Del resto vi avevamo fornito un resoconto anche del primo V-Day.

Gli amici milanesi di Grillo hanno preparato il video qui sotto. Più giù, invece, nel caso non lo sappiate, riportiamo il post di Grillo che spiega il significato di questo V-Day.

Scrive Beppe Grillo:

Voi siete Beppe Grillo. Ragionate con la vostra testa. Prendete in mano questo Paese. E' il vostro Paese. Non abdicate ai vostri diritti.

L'informazione è un diritto. Vi è stato tolto.Per questo siamo ridotti così. Solo atttraverso una libera informazione l'Italia tornerà un Paese libero, bello, splendente come nel Rinascimento. Io ci credo, credeteci anche voi.

Il 25 aprile è un'occasione per dire ai partiti, alle banche, alla Confindustria e a Testa d'Asfalto che in Italia comandano i cittadini. Che l'informazione deve essere al servizio della democrazia, non dei gruppi di potere. I partiti non hanno mai fatto una legge contro il conflitto di interessi.

Domandatevi il perchè. Per beneficenza? O perchè con una libera informazione sarebbero spariti TUTTI, TUTTI, il giorno dopo per non farsi prendere a calci nel culo dagli italiani.

In alto i cuori. IIl 25 aprile in 400 città italiane ci sarà la raccolta delle firme per i referendum per una libera informazione in un libero Stato. No all'ordine corporativo dei giornalisti, al finanziamento pubblico di un miliardo di euro all'anno all'editoria, alla legge Gasparri sulle radiotelevisioni.

400 città con musica, informazione, giovani e vecchi per una giornata di festa. Il 25 aprile prendete la pillola rossa. Cercate la vostra città nell'elenco.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche