×

Dall'Australia a New York: la nostra intervista a Daniel Merriweather

Condividi su Facebook

In soli tre anni il cantante Daniel Merriweather è passato da Melbourne alla frenetica Manhattan, facendosi strada fino alla pubblicazione dell'album d'esordio "Love & War".

Daniel si è già fatto conoscere nella cover di "Stop Me", storico brano degli Smiths, realizzato con il famoso produttore Mark Ronson.

"Love & War" è un discopop con venature soul e folk. È nato e cresciuto in un quartiere operaio alla periferia est di Melbourne

"Vivevo in una città al capolinea di una tratta ferroviaria e ai margini della foresta. L'infanzia la passavi cercando di tirare avanti. Lo stile di vita era piuttosto modesto. Da ragazzino ho trascorso molto tempo per i fatti miei, percorrevo grandi distanze da solo a pensare e rimuginare. Avevo una grande immaginazione da ragazzino e mi affascinava la filosofia"

Dopo un'adolescenza difficile Daniel abbandona gli studi e inizia a lavorare, coltivando sempre il sogno della musica.

"Ho cominciato a suonare il violino quando avevo quattro anni, il violino Suzuki; a quell’età impari a suonare ad orecchio senza leggere gli spartiti. Cominci con un righello ed una scatola di fazzolettini, impari prima la postura e la posizione dei piedi, poi cominci ad apprendere la tecnica. A tredici anni ero in grado di suonare concerti di Vivaldi imparati ad orecchio pur non sapendo leggere la musica"

Abbiamo incontrato Daniel di passaggio a Milano

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche