×

Sicurezza Milano, nuove aggressioni ai dipendenti Atm: servono risposte immediate

Tre raid nell'arco di 10 ore: sindacati pronti a nuove mobilitazioni

Ancora aggressioni ai dipendenti Atm: servono risposte immediate

Nella notte tra sabato 2 e domenica 3 luglio un gruppo di ragazzi di circa 20 anni ha preso a bastonate la vetrata della cabina di guida di un tram della linea 14.

Aggressioni dipendenti Atm: frantumata una vetrata della cabina di guida

I giovani sono scappati sotto gli occhi increduli del conducente del mezzo e dei pochi passeggeri che hanno assistito alla scena durante l’ultima corsa notturna. Intorno alle 23.50, i ragazzi sono scesi alla fermata di corso Colombo: qui, senza alcuna motivazione, hanno scagliato un monopattino contro la vetrata della cabina di guida. Successivamente, armati di un bastone da passeggio l’hanno frantumata, e infine, si sono allontanati a piedi.

Il tram è stato portato nel deposito Atm per le riparazioni.

Aggressioni dipendenti Atm: violenza e atti vandalici

Intorno alle ore 13.45 di sabato, all’interno del mezzanino della fermata Bonola della linea rossa, un dipendente di Atm è stato picchiato da un uomo che aveva superato i tornelli senza biglietto. L’addetto è finito in codice verde al Sacco.

Poco dopo le ore 17, sempre nella giornata di sabato, alcune borseggiatrici avevano dato fuoco al cestino dei rifiuti alla fermata Montenapoleone, nei pressi della guardiola dove si trovava un dipendente Atm.

Le donne, approfittando dello scompiglio, sono fuggite.

Aggressioni dipendenti Atm, Fusca: “Si è tornati ai livelli pre-Covid”

Franco Fusca, coordinatore Trasporto pubblico locale per la Fit-Cisl Lombardia, ha chiarito: Episodi simili o meno gravi ma pur sempre preoccupanti accadono ormai quotidianamente. Si è tornati ai livelli pre-Covid dopo due anni di relativa calma dovuta ai minori spostamenti”.

Qualche giorno fa il conducente di un tram della linea 15, dopo essere stato insultato, è stato afferrato per la camicia e scaraventato giù dal mezzo da alcuni giovani al capolinea di Rozzano.

Fusca chiede risposte immediate da Atm e dalla Prefettura: “siamo pronti ad altre mobilitazioni”.

LEGGI ANCHE: Aggressioni in metro, controllori Atm a rischio: “Il clima è terribile”

Leggi anche

Contentsads.com