×

Nuovo San Siro, Bussolati: “Serve un progetto adeguato”

Condividi su Facebook

I lavori per realizzare il nuovo stadio che sostituisca l'attuale San Siro potrebbero chiudersi rapidamente se ci fosse la giusta soluzione.

nuovo stadio san siro
nuovo stadio san siro

Si continua a parlare del nuovo stadio che sostituirebbe l’attuale simbolo di Milano, San Siro. Ancora non si è arrivati a un accordo che possa mettere d’accordo tutte le parti in causa. “Bisogna accontentare diversi interessi”, spiega il consigliere della Regione Lombardia Pietro Bussolati.

Nuovo San Siro: serve un progetto

Il sindaco Beppe Sala vorrebbe tenerlo attivo, anche per dare il migliore inizio in occasione delle Olimpiadi 2026 Milano Cortina, mentre secondo gli standard artistici e architettonici non ci sarebbero abbastanza motivi per salvarlo, soprattutto a casa delle ultime ristrutturazioni che hanno aggiunto il terzo anello. I due club interessati, Inter e Milan, vorrebbero avere una casa che possa eguagliare gli standar europei e la proposta che possa mettere insieme le diverse esigenze non è ancora arrivata.

Lo spiega bene il Consigliere della Regione Lombardia Pietro Bussolati, secondo cui i lavori potrebbero procedere velocemente se solo si trovasse una buona idea.

Bisogna accontentare diversi interessi. In primis quella della zona, che ha bisogno di essere riqualificata da tempo – spiega – ma anche quelli delle società che, giustamente, vogliono mettersi al pari dei competitor europei. È anche interesse del Comune di Milano di uscire da questa situazione in maniera vincente e migliorativa rispetto a quella attuale.

Il sindaco Beppe Sala lo ha espresso bene nelle sue ultime uscite sul tema. Serve trovare un progetto che rispecchi queste tre esigenze, ha senso ragionare su un progetto che abbia una giusta integrazione con il quartiere circostante piuttosto che puntare sulle volumetrie. Se il progetto sarà adeguato, penso che si viaggerà spediti verso la sua realizzazione“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche