×

Villaggio olimpico, comincia la gara a Milano: venti gli operatori

Condividi su Facebook

Sono circa 20 gli operatori che si sono presentati alla gara per vincere i lavori di realizzazione del villaggio olimpici per i giochi 2026.

Sarebbero circa venti gli operatori in gara per vincere i lavori di realizzazione del villaggio olimpico dei giochi Milano-Cortina 2026. La raccolta delle offerte non vincolanti è cominciala lunedì 11 maggio 2020 e tra i primi a firmare troviamo Coima-Covivio-Prada e Verde-Borio Mangiarotti- Hines.

Comincia la gara per il villaggio olimpico di Milano

L’area a Scalo Romano è grande quasi 190 mila metri quadri e oltre alle strutture olimpiche accoglierà vasti spazi verdi destinati all’uso pubblico. In futuro costruzione sarà destinata a residenze universitarie. Tra le idee c’è anche quella di interrare i binari dello scalo, realizzando una collinetta che colleghi la stazione ferroviaria Romana con il quartiere Fondazione Prada e la fermata M3 Lodi Tibb. La macroarea è sicuramente molto invitante sopratutto per quanto riguarda gli sviluppi immobiliari.

Qui si annoverano le sedi di Fondazione Prada e di Fastweb. Quest’ultimo realizzato proprio da Covivio, in corsa nella gara, e Coima a cui appartiene l’ex sede di Boehringer Ingelheim.

Anche i protagonisti della seconda cordata hanno già puntano sull’altra zona tra Scalo Romano e Ripamonti. Qui Hineas, per esempio, ha acquistato l’ex consorzio agrario, destinato a diventare residenza universitaria. Tra gli altri nomi in gioco si susseguono Jp Morgan, Caltagirone, Castello Sgr, Gwm e Investire-Fondazione Cariplo. Alcuni di questi saranno inevitabilmente esclusi durante lo svolgimento della seconda fase di gara.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche