×

Giro d'Italia: Hesjedal a una… cronometro dall'impresa

Condividi su Facebook

Il ciclista canadese Ryder Hesjedal potrebbe ottenere il trionfo più ambito se nella cronometro di oggi riuscirà a recuperare il distacco che lo separa dalla maglia rosa Joaquin Rodriguez: un’impresa fattibile

Di ciclismo non me ne intendo, è inutile fare l'”offellee se l’è minga el me mestee”.

Per cui la grande possibile impresa del canadese di Ryder Hesjedal, pur nella consapevolezza della necessità di un commento, va lasciata a penne più esperte. Ecco perciò che, per questo mio post, ma per completezza di informazione, ho preso a prestito un articolo scritto da un importante giornalista, inviato al Giro d’Italia.

Si tratta di Angelo Costa del Giorno/Il Quotidiano, che racconta per bene nel suo pezzo la possibilità da parte del ciclista canadese di vincere la corsa rosa grazie all’ultima cronometro di Milano.

Ecco alcuni estratti del suo articolo ‘Hesjedal, maglia rosa vicina – “Ho fiducia, il Giro mi piace”‘.

‘La preda stacca i cacciatori: succede all”Alpe di Pampeago, al termine di un tappone-one-one, abbracciato dalla grande folla del ciclismo che si arrampica sempre volentieri sulle montagne quando la tappa promette spettacolo. La preda Ryder Hesjedal diventa cacciatore negli ultimi tre chilometri, dopo aver lasciato sfogare Basso e il suo ritmo alto, dopo aver concesso un paio di attacchi a Scarponi: il canadese allunga il passo, stacca tutti un po’ alla volta e non completa l’opera solo perché il ceco Roman Kreuziger è partito con abbondante anticipo per vincere la tappa’.

‘”Ho fatto una grande performance – ammette Hesjedal prima di rifugiarsi sugli abituali rulli per la pedalata del dopo corsa -. Ho molta fiducia in me stesso e mi sento tranquillo anche per domani: so che ci aspettano altre belle salite, vedrò di farmi trovare pronto come oggi. Il Giro è una grande corsa, dove tutti danno il massimo: per questo mi piace tantissimo”. Gli piace anche perché, ogni giorno che passa, è sempre più vicino al trionfo: lui sintetizza con una battuta.

“Meglio avere 17 secondi da Rodriguez che 30″‘… (foto: infophoto)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche