×

Il Milan va ko a Barcellona, ma l'Ambrì mi riporta il sorriso

Condividi su Facebook

Il Milan esce a testa alta contro il Barcellona, ma il vero protagonista del martedì sportivo è l’Ambrì Piotta, che a pochi chilometri dalla Madonnina, nel cuore del Ticino, vince la prima sfida della serie di spareggio per non retrocedere

Osservo l’arbitro assegnare il rigore che decde Barcellona-Milan.

Anzi, ascolto Marianella annunciare il penalty, perché io non avevo capito. Cala la notte sul Camp Nou, il Diavolo esce dall’Europa a testa alta e con qualche rimpianto arbitrale. Per fortuna però, la serata viene allietata dalla prima vittoria della post-season dell’Ambrì Piotta

La leggendaria squadra svizzera (ticinese) di hockey ghiaccio, ha infatti superato il Langenthal per 3-1 nella prima sfida dello spareggio (alla meglio delle sette) per non retrocedere in LNB.

Dopo i ‘cappotti’ al contrario con Langnau e Servette, ecco finalmente il primo successo, che rappresenta anche la prima vittoria casalinga (nella mitica ‘Valascia’) da tempo immemore.

Quando vince l’Ambrì vince anche un pizzico di Milan. Chi ha frequenta (e frequenta tuttora) le piste di hockey non può dimenticare il vecchio gemellaggio tra la Gioventù Biancoblù e i tifosi dei Devils Milano (la costola hockeistica del Milan), e tuttora nella curva biancoblù ogni tanto spuntano sciarpe rossonere con lo stemma del Diavolo.

Ricapitolondo, già tutto sommato non ero triste per il ko milanista, vista la discreta prova dei ‘ragazzi’ di Massimiliano Allegri. Poi, però, il successo dei leventinesi ha reso estremamente più dolce il mio personalissimo martedì sportivo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche