×

Milano-Gardena, il vicepresidente Arisi ci crede "oggi più che mai"

Condividi su Facebook

Il vicepresidente del Milano Rossoblù, Arisi, a poche ore dall’inizio della finale di Serie A2 con il Gardena, ribadisce i sogni presenti e futuri del club allenato da Massimo Da Rin. Obiettivi primari: promozione e stadio nuovo, in vista dell’Europa

Stasera il Milano Rossoblù comincia la sua serie di finale contro il Gardena.

Va bene, è sempre Serie A2, ma è un buon modo per cominciare a riavvicinarsi all’hockey dei ‘grandi’, quello che dall’anno prossimo, indipendentemente da come finirà questa serie, dovrebbe riaccogliere il Milano. E, Onorato Arisi, vicepresidente del club rossoblù, ammette: “Il risultato dell’altra semifinale ci ha un po’ sorpreso: visto l’andamento del campionato ci aspettavamo più l’Egna. Non aspettiamoci però una finale in discesa”.

E aggiunge: “Il Gardena, non solo ha battuto la squadra tra le assolute protagoniste del campionato, ma, tornando allo scorso anno, ci ha creato più di un problema.

Sarà un incentivo in più per ribaltare quanto visto nel 2011. In questa stagione non ci siamo mai nascosti – continua Arisi -, fin dall’inizio abbiamo svelato il nostro unico grande obiettivo: la promozione in A1. Ci crediamo oggi più che mai. E con noi i nostri tifosi, che ci hanno sempre sostenuto fino ad arrivare a seguirci a Torino, in occasione della squalifica dell’Agorà, e a riempire il palazzo nella Semifinale”.

Ma c’è un altro sogno per il Milano, che ovviamente guarda al 2012-13 in chiave ‘internazionale’: “Se oltre la promozione si gettassero anche le fondamenta per un nuovo stadio del Ghiaccio – conclude Arisi – coroneremmo il Sogno, quello con la ‘S’ maiuscola. L’importante intervento del presidente della Provincia di Milano. Guido Podestà, che sta cercando di aprire un dibattito perché l’Hockey Milano abbia una vera casa, ci fa ben sperare”.

(foto sito Autentico Sport)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche