×

Champions League: numeri spietati per il Milan a Barcellona

Condividi su Facebook

E allora via. Vediamo se veramente Barcellona-Milan è il ‘derby del mondo’ come dice Adriano Galliani, storpiando ogni senso comune del calcio statistico e storico. Anche perché sono soltanto 11 i precedenti ufficiali tra le due squadre in Europa (9 in Champions, 2 in Supercoppa), che diventano 15 se ci si aggiungono le sfide ‘fatte in casa’, ovvero quelle del Trofeo Gamper e del Mundialito, amichevoli escluse.

Il totale dice 6 vittorie del Barça, 4 pareggi e 5 successi del Milan. In Champions per il Diavolo si contano 4 ko contro 2 successi e 2 ‘X’. Al Camp Nou però è buio profondo, con una sola vittoria in assoluto sulle 5 trasferte europee (più i 3 confronti del Gamper), il 2-0 nella Champions League 2000-01). L’ultimo gol ‘europeo’ segnato in assoluto dal Milan in match ufficiali contro il Barcellona risale al 3 novembre 2004 quando, in Champions League, i rossoneri furono sconfitti per 2-1.

L’autore della rete rossonera fu Andryi Shevchenko al 17′: da allora sono trascorsi i restanti 73′ di quel match, più le intere partite della semifinale della Champions League 2005/06, con vittoria blaugrana per 1-0 a San Siro e pareggio per 0-0 in Spagna, per un totale di 253′ di digiuno assoluto rossonero. Solo nel 2010, ma nel Trofeo Gamper, i rossoneri andarono in rete: al 22′ di quel match finito 1-1.

Si trattava della rete del pareggio, quando Clarence Seedorf serviva al centro un grandioso assist per Pippo Inzaghi, che con un coordinato sinistro al volo batteva il portiere azulgrana Pinto (ma il Milan avrebbe poi perso la gara ai rigori). Il fantastico 4-0 della finale di Champions 1994 arrivò infatti nella indimenticata Atene.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche