×

E' Zlatan il 'baciamaglie' l'ultimo arrivo della squadra 'in prestito'

Condividi su Facebook

L'ennesima scarica elettrica sul corpo del moribondo Milan serve a far immaginare un corpo ancora in vita. 'Eppur si muove!' potrebbe dire qualcuno. E invece no. In effetti, dalle reazioni giunte al mio post precedente sul tema (i post sono come i referendum, di solito i commenti sono sempre in un solo verso, in questo caso il dissenso), arguisco che i milanisti rimangono 'freddini' di fronte all'acquisto del 'grande campione' Zlatan Ibrahimovic.

E del resto fa tenerezza osservare questa squadra 'in saldo', che fa arrivare questo nuovo giocatore non suo, che a fine stagione probabilmente dovrà cercare di rimandare al mittente, ma che il mittente ben si guarderà dal riprendersi. E allora saranno cazzi. Però va bene. Per qualche settimana il tifoso milanista potrà fare il 'gesto del ciuccio' con Ibra rossonero ai 'cugini', che peraltro senza il 'fetuso' Mourinho, ma anche senza Balotelli e con un Maicon che avrebbe preferito andare a Madrid, sono di almeno due tacche più spenti rispetto alla passata stagione.

In questo senso il campionato favorisce i sogni di gloria milanisti: a parte l'Inter non ci sono altre squadre in giro, e se poi la Roma pareggia in casa con il Cesena all'esordio allora va bene, dimentichiamoci del resto del torneo, aspettiamo il derby e poi leggeremo insieme il sito del Milan con Galliani tronfio annunciare: 'Il nostro obiettivo stagionale è qualificarci per la prossima Champions League, la nostra vera casa'… 2 Post correlati Rugby – L’Amatori Milano sta morendo, tra promesse e chiacchiere Per i tifosi rossoneri un ‘godimento’ speciale L’Inter decide che è il momento di far splendere il Milan La ‘perla’ di Allegri: “Materazzi è un giocatore sportivo” “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche