×

Ronaldinho preferisce ancora le discoteche di Milano

Condividi su Facebook

Ronaldinho resta al Milan, almeno per ora. Del resto, anche se l'Hollywood è stato chiuso, Milano è sempre un bel vivere di notte. Alla fine del vertice di ieri pomeriggio tra Adriano Galliani e il procuratore del 'gaucho' Roberto de Assis, fratello del giocatore, è emerso un confronto definito "chiarificatore" da fonti interne alla società, in cui sarebbe apparsa chiara la volontà di far rispettare i termini del contratto al brasiliano, in scadenza il 30 giugno 2011.

Sempre nel colloquio si sarebbe anche parlato di un eventuale rinnovo fino al 2014 (anno in cui sarebbe curioso vedere la velocità di reazione del brasileiro a 34 anni). Il fratellone di Dinho esprime soddisfazione alla fine ai microfoni di Sky: "Ronaldinho è molto contento e felice di essere al Milan. C'è un contratto, l'ho sempre detto. C'è una buona relazione con il Milan, con Galliani, e se il Milan ha detto che rimane non si può fare niente".

Una frse che la dice lunga sula 'gioia' effettiva del brasiliano. "Siamo contenti perché siamo in una grande squadra – prosegue Roberto De Assis – e lavoreremo per una grande stagione. Ronaldinho è stato in vacanza e ora che è tornato si è messo al lavoro".
Intanto Pato e Thiago Silva tornano nel giro della nazionale brasiliana del nuovo ct Mario Menezes, con cui giocheranno un'amichevole con gli USA il 10 agosto a East Ruherford, nel New Jersey.

La squadra invece prosegue la propria preparazione a Milanello. Nesta, Oddo, Seedorf, Jankulovski e Flamini hanno lavorato all'interno della palestra. Ronaldinho ha svolto l'intera seduta con i compagni, così anche i nazionali Gattuso, Pirlo e Zambrotta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche