×

Olimpia Milano appoggiata al muro: ora si può solo vincere

Condividi su Facebook

Va in scena questa sera al Mediolanum Forum di Assago la quarta puntata della sfida tra Armani Jeans Milano e Pepsi Caserta, con i biancorossi di coach Piero Bucchi appoggiati al muro di una possibile eliminazione dopo la sconfitta casalinga patita in gara-3.

I campani sono infatti in vantaggio 2-1 nella serie e, a partire da oggi disporranno del match point sulla racchetta. Milano ha un solo obiettivo: vincere, per poter riportare la serie al PalaMaggiò giovedì sera per la quinta gara. Ritornando alla partita persa domenica in casa dalle 'scarpette rosse' per 67-66, vale la pena ricordare il finale palpitante, con il match deciso da una tripla di Jones a 8" dalla sirena, e l'Armani a pagare gli eccessivi errori compiuti dalla lunetta di Rocca e Mordente nel finale.

L'incontro del resto si era aperto con entrambe le squadre poco brillanti sotto canestro. Caserta dimostrava maggiore compattezza, che le consentiva di imporsi nel primo tempo, chiudendo in vantaggio le prime due frazioni. Bucchi toglieva quasi subito Rocca, costretto a due falli in pochi minuti, e uno spento Finley, dando spazio alla panchina. Ma nel secondo quarto Caserta riusciva a mettere insieme 10 punti (17-27), grazie a un ottimo Di Bella e a Bowers, che hanno chiuso entrambi in doppia cifra, rispettivamente con 13 e 19 punti.   Milano reagiva al rientro in campo, infliggendo agli ospiti un parziale di 8-2, grazie al quale si riportava in vantaggio (39-37).

Poi di nuovo Caserta sugli scudi, ma l'Olimpia le teneva testa e si arrivava alla chiusura del terzo quarto in parità (52-52). La pressione saliva negli ultimi 10' in un Forum tutto esaurito, che diventava così una bolgia, e con le squadre a rincorrersi punto a punto. Nonostante il fattore campo, Milano riusciva a sprecare un vantaggio di 5 punti (59-54) e poi si faceva beffare nel finale.

Obbligandosi stasera a non sbagliare più.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche