×

Benitez, l'ultimo della lista di Moratti è diventato il primo

Condividi su Facebook

La Milano nerazzurra è pronta per accogliere Rafael Benitez. Ormai è questione di ore perché il tecnico spagnolo arrivi sullo scranno di quello che fu il tecnico portoghese della squadra di Massimo Moratti. In vacanza a Porto Cervo fino a mercoledì, l'ormai ex coach del Liverpool attende in queste ore la visita del direttore tecnico interista Marco Branca, per mettere a punto i dettagli di un accordo che potrebbe essere firmato martedì. Un accordo che dovrebbe essere a carattere triennale, con una opzione sul quarto.

L'obiettivo è proseguire il ciclo aperto da Roberto Mancini e proseguito da José Mourinho. Un livello ben conosciuto da Benitez, vincitore di una Coppa Uefa con il Valencia e di una Supercoppa europea e una Champions League con il Liverpool. Un curriculum, il suo, in cui spiccano anche un paio di 'Lighe' spagnole e una Coppa d'Inghilterra. Con in più, cosa rara in giro per il mondo, ben 5 vittorie ottenute proprio sul tecnico lusitano che va a sostituire.

Guardando al modulo e ai suoi interpreti, Benitez pare anche l'uomo adatto per fare arrivare a Milano giocatori 'pesanti' come l'argentino Mascherano, suo pupillo in Inghilterra (e potenziale muro in mediana al fianco di Cambiasso) e l'olandese Kuyt, tuttofare d'attacco pronto a sostituire Arnautovic volato al Werder Brema. Sempre che da Palermo non faccia capolino Cavani o da Madrid non arrivi una stella come Benzema: secondo il quotidiano spagnolo Marca, la punta francese potrebbe finire in uno scambio con Maicon qualora il brasiliano, che però avrebbe 'giurato' fedeltà all'Inter, dovesse lasciare il club del 'biscione'.

Leggi anche

Contents.media