×

Lascio volentieri Balotelli alla gogna mediatica: preferisco pensare a Chivu che ha rischiato la vita…

Condividi su Facebook

Secondo voi merita davvero spazio lo sfogo di Mario Balotelli sul pubblico di Verona, che per l'ennesima volta consentirà di riempire pagine di giornali, scomodare sociologi di massa e dello sport, consentire a intellettuali dell'ultima ora di raccontarci e la morale di popolo? No grazie.

Io preferisco pensare al dramma di Cristian Chivu, che al Bentegodi ha rischiato la vita ma l'ha scampata buona grazie a un provvido intervento al cranio che gli consentirà, quando non importa, di tornare a giocare (ma che soprattutto lo ha fatto vivere). Detto questo, il resto è nulla. O comunque non troppo appariscente, come l'Inter che per la prima volta nella storia del calcio italiano scende in campo obbligata all'anticipo di mezzogiorno e supera il Chievo padrone di casa con il minimo scarto.

Il successo del Bentegodi, arrivato dopo pochi minuti di gioco proprio grazie a un gol di Balotelli (contropiede di Lucio, assist di Sneijder), consente alla squadra di Mourinho di laurearsi campione d'inverno con una giornata di anticipo.
L'Inter, priva di Eto'o, presenta un centrocampo inedito causa infortuni e assenze, e una linea avanzata dove Sneijder è dietro a Balotelli, Milito e il nuovo arrivato Pandev, che si dimostra già pronto. Ottima la prova di Sneijder, mentre c'è spazio anche per Vieira in probabile partenza per il Manchester City, anche di lui non patiremo mancanza), alla 100.a presenza in Serie A e per un inconsistente Quaresma, che troppo presto evidentemente aveva reso speranzosi molti tifosi del Biscione.

L'incidente occorso a Chivu capita all'inizio della ripresa, dopo un fortuito scontro testa contro testa con Pellissier.
Il resto sono gesti di Balotelli, fischi del pubblico, polemiche. Solita storia, robaccia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche