×

Per il Milan a Bergamo un 'punto che muove la classifica'…

Condividi su Facebook

Una volta li chiamavano i punti che fanno classifica, soprattutto quando a farli erano le squadre che meno ne facevano. E quello colto dal Milan a Bergamo con l'Atalanta (1-1) è un punto dorato e fondamentale per non fare cadere i rossoneri nella depressione della zona 'calda' della classifica, quella dove ogni giornata è quella buona per vedere il baratro o per attaccarsi al wagon-lit di qualche speranziella europea. In un 'derby lombardo fra pericolanti' non basta ai milanisti giocare per 50 minuti in superiorità numerica.

Leonardo schiera un 4-4-2 con Seedorf e Flamini sulle fasce e Pato e Huntelaar di punta, mentre Ronaldinho parte dalla pachina. Dopo venti minuti orobici già in vantaggio con le 'statuine' del Milan a osservare, ma al 39' l'Atalanta rimane in dieci dopo il secondo giallo sventolato a Radovanovic. Nella ripresa 'adieu' a Flamini e dentro il Gaucho, e finalmente, almeno l'orgoglio il Milan lo tira fuori. Così, se prima Pato spreca (ma anche Manfredini potrebbe chiudere), Ronaldinho sfiora e Pato riprende la traversa, alla fine la 'ruota della sfortuna' perde la 's' e premia Ronaldinho, che, scattato sul filo del fuorigioco, blocca il pallone di petto e batte di destro al volo infilando il pari.

Come detto, 'un punto che muove la classifica'…

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche