×

Io sto con Leonardo, ma faccio il tifo per Mazzarri

Condividi su Facebook

Dunque, siamo alle solite, con l'ipocrisia imperante nel mondo del calcio. Da una parte, ufficiosamente, si difende Leonardo (e io sto con lui tutta la vita), dall'altra, pare, si cerca già il sostituto. Niente di nuovo sotto il sole, o no?

Quando mi spiegheranno perché deve pagare l'allenatore, sarà sempre troppo tardi.

In un caso solo sono d'accordo: se effettivamente il tecnico è mal sopportato nello spogliatoio o ha tutti i senatori contro, ma non per divergenze tattiche, quanto per questioni caratteriali. Allora sì, potrei anche capire la sostituzione dell'allenatore, persino se i risultati fossero discreti o buoni. In altri casi, non lo capirò mai. Tant'è.

Se Van Basten non ha combinato assolutamente nulla di buono, per ora, come tecnico, mi intriga, invece, devo essere sincero, il nome di Mazzarri, tra i tanti che sono già spuntati: allenatore che conosce il calcio, grande uomo, meritevole di fiducia da parte di una big del calcio italiano.

La nuova moda di puntare sui giovani la capisco fino a un certo punto, mica sono tutti come Guardiola (bravi e fortunati, ricordate il gol di Iniesta a Stamford Bridge al 93' di Chelsea-Barcellona, lo scorso anno?). Una volta facevi tanta gavetta, poi, et voilàt, spuntava la grande chance. Pensate a Marcello Lippi. Grande salvezza con il Cesena nell'89-90, spinto dai gol del condor Agostini. Poi ancora Cesena, Lucchese, un grande ottavo posto nel 1992-'93 con l'Atalanta (14 gol di Maurizio Ganz), un sesto con il Napoli la stagione successiva (15 reti di Daniel Fonseca) e ed ecco il volo verso la Juventus.

Posto che non sostituirei mai Leonardo, nel caso faccio il tifo per Mazzarri.

(post di Gianmario Bonzi)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche