×

Milan ancora travolto! Intanto eccovi servite tutte le 'scuse' dei rossoneri giornata per giornata

Condividi su Facebook

Questa volta la scusa pronta è quella del viaggio in aereo. La prossima volta sarà il viaggio in treno. Poi quello in auto. Presto arriveremo alla bicicletta, anche se sembra che il Milan sia giunto piuttosto alla frutta prima ancora di cominciare.

Contro il Bayern Monaco, nella Audi Cup, i rossoneri beccano la quarta sconfitta consecutiva, un poker netto e chiaro, un 4-1 che non lascia scampo, secondo me sia chiaro, a nessun genere di giustificazione: se escludiamo il ‘travolgente’ successo di Varese (2-0 all’’Ossola’ contro una degnissima squadra di Lega Pro), per il Milan si segnalano 12 gol subiti nelle ultime in 5 partite et voilà, mi dispiace vedere Leonardo su quella panca che già scotta anche se il primo che osa criticarlo gli mando la ‘volante’ a casa…
Abbiamo stabilito che il Milan è più debole del Club America (e direi che non ci sta), del Chelsea (e ci sta), dell’Inter (ci sta, ma ai tifosi rossoneri fa male ammetterlo) e, da stasera, anche del Bayern Monaco.

Ci sta anche questo, ma i ‘ci sta’ cominciano a diventare un po’ troppi, come le scuse accampate dopo ogni sconfitta.
Per cominciare a temprare i tifosi milanisti alle imminenti avversità di una stagione che, almeno per ora non promette di certo bene, vi anticipo ciò che il buon Leonardo dirà ai vari Televideo, Mediavideo (Blogosfere innanzitutto…), ecc., ecc. per cercare di giustificare una presunta possibile (ma se si va avanti di questo passo, inevitabile) serie di ko in campionato.

1.a giornata, 23 agosto – Siena-Milan
In Toscana fa caldo di questi tempi, il campionato è appena cominciato, un passo falso all’inizio ci può stare, la squadra è ancora incompleta ma il mercato si chiude al 31 agosto.
2.a giornata, 30 agosto – Milan-Inter
L’Inter è campione d’Italia non per caso, il campionato è appena cominciato, un passo falso all’inizio ci può stare, la squadra è ancora incompleta ma abbiamo ancora un giorno di tempo per piazzare gli ultimi ritocchi.

3.a giornata, 13 settembre – Livorno-Milan
In Toscana fa caldo di questi tempi, siamo solo alla terza giornata e c’è tempo per recuperare, purtroppo non abbiamo potuto apportare i ritocchi che volevamo, comunque Beckham torna a gennaio.
4.a giornata, 20 settembre – Milan-Bologna
Anche l’anno scorso abbiamo perso in casa con il Bologna evidentemente non ci porta bene, siamo solo alla quarta giornata e c’è tempo per recuperare, comunque Beckham torna a gennaio.

5.a giornata, 23 settembre – Udinese-Milan
Giocare due partite a distanza di pochi giorni è molto pesante, l’Udinese in casa lo sappiamo è forte, non siamo abituati a giocare in notturna, comunque Beckham torna a gennaio.
6.a giornata, 27 settembre – Milan-Bari
Giocare tre partite a distanza di pochi giorni è molto pesante, ormai non ci sono più squadre ‘piccole’, il Bari ha mostrato l’anno scorso in Serie B di che pasta è fatto, comunque Beckham torna a gennaio.
7.a giornata, 4 ottobre – Atalanta-Milan
Gregucci è bravo e su questo campo cadranno in tante, l’Atalanta in questo momento è più giovane di noi e più fresca, gli impegni di Champions si fanno sentire, speriamo che Beckham arrivi a gennaio.
8.a giornata, 18 ottobre – Milan-Roma
La Roma è la nostra ‘bestia nera’, abbiamo avuto tanti giocatori impegnati con le nazionali e poco tempo per preparare la partita, Totti si sa chi è un vero fuoriclasse, ora spero davvero che Beckham arrivi a gennaio.
9.a giornata, 25 ottobre – Chievo-Milan
Non abbiamo scuse abbiamo giocato veramente male, ogni tanto ci può stare anche di sbagliare partita, è presto per parlare adesso di mercato di gennaio, certo sarebbe bello se Beckham tornasse con noi.
10.a giornata, 28 gennaio – Napoli-Milan
Giocare due partite a distanza di pochi giorni è molto pesante, il Napoli è una ‘grande’ a tutti gli effetti, la situazione non è facile ma ci manca poco per fare il salto di qualità necessario, Beckham? Chiedete a Galliani.
11.a giornata, 1 novembre – Milan-Parma
Giocare tre partite a distanza di pochi giorni è molto pesante, bisogna portare pazienza, ci sono anche diversi infortunati, Beckham? Aspettiamo e vediamo, se non arriva lui arriverà qualcun altro.
12.a giornata, 8 novembre – Lazio-Milan
Non è un caso se la Lazio ha vinto la Coppa Italia l’anno scorso, ho visto un arbitraggio ‘strano’, c’è qualcosa che non va, Beckham? E’ una sua scelta.
13.a giornata, 22 novembre – Milan-Cagliari
Abbiamo avuto tanti giocatori impegnati con le nazionali e poco tempo per preparare la partita, ormai non ci sono più squadre ‘piccole’, il Cagliari l’anno scorso ha dimostrato di che pasta è fatto, Beckham? Basta parlare di lui.
14.a giornata, 29 novembre – Catania-Milan
Di solito siamo abituati al freddo di Milano qui a Catania invece faceva troppo caldo, ho visto un arbitraggio ‘strano’, comunque di certo possiamo fare meglio, mercato? Ci pensa la società.
15.a giornata, 6 dicembre, Milan-Sampdoria
Purtroppo alle volte basta la giocata di un grande campione e nella Sampdoria gioca ‘un certo’ Cassano, il guardalinee spesso ha sventolato a casaccio, abbiamo ritrovato la mentalità mancano un po’ le gambe, mercato? Ho già detto in estate quello che serviva.
16.a giornata, 13 dicembre, Milan-Palermo
Il Palermo si è rinforzato molto quest’anno può puntare veramente in alto, noi abbiamo giocato molto male, abbiamo ritrovato la mentalità manchiamo ancora in fase conclusiva, mercato? Vediamo.
17.a giornata, 20 dicembre, Fiorentina-Milan
La Fiorentina voleva vendicarsi del mancato terzo posto dell’anno scorso, non sempre tutti gli anni si può vincere a Firenze, ho visto entrate troppo ‘decise’ nei nostri confronti, abbiamo ritrovato la mentalità ma prendiamo troppi gol stupidi, mercato? Vediamo.
18.a giornata, 6 gennaio, Milan-Genoa
Siamo rientrati dalle vacanze natalizie un po’ fiacchi, il Genoa ormai è una realtà, ho visto entrate troppo ‘decise’ nei nostri confronti, abbiamo ritrovato la mentalità ma in difesa balliamo, mercato? E’ appena ricominciato.
19.a giornata, 10 gennaio, Juventus-Milan
Questo calendario è assurdo quattro giorni dopo il Genoa ci tocca andare in casa della Juventus, ho visto entrate troppo ‘decise’ nei nostri confronti, abbiamo ritrovato la mentalità ma manca ancora qualcosa ed è difficile dire cosa, mercato? E’ appena ricominciato.

Chiaramente c’è tutto un girone di ritorno ancora da giocare, e si sa, tempo per recuperare c’è, comunque come ‘aperitivo’ chiuderò con le ‘vere’ dichiarazioni di Leonardo rese questa sera dopo il poker subito con il Bayern: “Il 4-1 sinceramente mi sembra un po' troppo pesante, con due gol subiti negli ultmi tre minuti, i cambi che ho dovuto fare erano un po' obbligati anche perché ho dovuto pensare alla partita di domani, abbiamo affrontato una squadra che si sta preparando da più tempo di noi, il risultato più reale sarebbe stato un 2-1, dispiace sempre prendere gol nei primi minuti e questo non può succedere, non serve neanche giustificarsi chi perde deve solo scusarsi, siamo molto stanchi per un viaggio infinito che ci ha portato dall’America alla Germania, cerchiamo di guardare alle cose positive, ora ricominciamo a lavorare pensando al campionato”.
Vai Milan! Vai Leo! Così mi piaci! Ma a me viene la nausea…

PS: ho dimenticato anche di citare l’iniziale assenza stagionale di Abbiati e il fatto che per ‘DNA suo proprio il Milan punta innanzitutto alla Champions’, mentre l’eliminazione in Coppa Italia verà sbrigata con un veloce ‘Ho fatto fatica a trovare gli undici disponibili, è stato comunque positivo vedere all’opera anche chi gioca di meno’.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche