×

Il primo match-ball dell'Olimpia finisce fuori, la seconda 'palla match' è domenica sera

Condividi su Facebook

Non si concretizza al primo match-ball il sogno dell’Armani Jeans Milano di raggiungere le semifinali di campionato. La BancaTergas Teramo si impone in gara-3 con il punteggio di 85-77 e porta la serie sul 2-1 per i milanesi.

Partita giocata punto a punto e decisa da uno strepitoso Poeta, autore di 25 punti. Miglior marcatore per i biancorossi ospiti è stato Jobey Thomas, che ha chiuso a quota 14.

Alla fine del primo quarto il punteggio però è 25-20 per l’Armani Jeans, anche se a metà gara i padroni di casa fissano il punteggio sul 44-42 a favore. Nella ripresa la tensione cresce, e con essa i falli (antisportivi e tecnici compresi), con Teramo che chiude 63-60 a suo favore all’ultima pausa.

A 6’33’’ dalla fine, con il tabellone che dice 70 pari, Bucchi chiama timeout e Katelynas lascia il campo per 5 falli. Poco dopo Moss stoppa Taylor che sta andando a schiacciare e, sul possesso che ne segue, il ‘milanese’ commette fallo antisportivo, il suo quinto, sullo stesso numero 15 della BancaTercas a 2’12’’ dalla fine. Scorrono i secondi e Poeta infila la tripla dell’83-77 che pone la parola fine all’incontro.

Alla fine c’è amarezza per il GM milanese Lucio Zanca: "23 tiri liberi di differenza erano anni che non si vedevano nei playoff", questo il suo commento, mentre coach Piero Bucchi è stato molto più serafico: “Partita dura ma lo sapevamo. In casa nostra cercheremo di chiudere partita sicuramente emozionante”. Domenica sera andrà in scena la quarta sfida, con il secondo match-point per i milanesi, che ospiteranno la BancaTergas al Palalido alle ore 20.30.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche