×

Bucchi assolve gli arbitri: "La chiave della gara? Roma è stata più pronta"

Condividi su Facebook

Secondo posto addio, striscia vincente addio, speranza di pareggiare i conti con Roma dopo il ko dell’andata addio. Una sconfitta per tre addii è quella rimediata dall’Armani Jeans Milano domenica sul parquet della Capitale. L’Olimpia ha così perso ogni speranza di chiudere la stagione al secondo posto al termine di una gara che è stata un autentico monologo capitolino, con grande protagonista Jaaber (MVP del match con 21 punti e 5 recuperi).

Ovviamente c’è solo sconforto per il coach milanese Piero Bucchi, che ha concesso due giorni di riposo per i biancorossi: “Roma è stata semplicemente più pronta di noi mentalmente e questa credo sia stata la chiave della partita. Otto vittorie di fila ci hanno fatto bene per la classifica, però mentalmente quelle vittorie ci hanno fatto venire a Roma scarichi di motivazioni. Loro ci hanno aggredito fin da subito e sono stati bravi a dettare il ritmo della partita, cosa che noi alla lunga abbiamo subito”.

Per Bucchi anche un fallo tecnico durante la gara, ma non ci sono polemiche né strascichi: “Ho discusso un po’ con la terna arbitrale, ma non mi sento di attaccarla perché semplicemente quando una squadra gioca con tanta intensità, come ha fatto Roma, è normale che gli arbitri ritardino qualche fischio, concedendo alla Lottomatica di giocare una partita intensa. Innanzitutto dobbiamo pensare a noi e alla nostra prestazione, e poi solo dopo ci preoccuperemo eventualmente degli arbitri, che complessivamente hanno fatto comunque un buon lavoro”.

Il campionato riprenderà giovedì 7 maggio, dopo la pausa di questo weekend per le Final Four di Euroleague. L'Armani Jeans, che giovedì 7 sarà di scena al nuovo PalaBiella contro l'Angelico, riprenderà gli allenamenti mercoledì con una doppia seduta nella palestra secondaria del Palalido.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media