×

'Scarpette rosso fuoco', travolta anche Treviso e adesso sono 8!

Condividi su Facebook

E sono otto. Ora si può davvero volare di fantasia, perché tanti successi in fila l’Olimpia Milano non li raccoglieva dalla lontana stagione 1993-94, quando ad allenare le ‘scarpette rosse’ era l’attuale coach dei New York Knicks, al secolo Mike D’Antoni, mentre sul parquet si destreggiava con sapienza ‘tale’ Sasha Djordjevic.

L’Armani Jeans ha abbattuto anche la Benetton Treviso con il punteggio di 83-68, un successo che vale il secondo posto accanto alle due Virtus, quella di Bologna e quella di Roma, e proprio la squadra capitolina i milanesi affronteranno la prossima settimana sul parquet del PalaLottomatica, che all’andata impartì una severa lezione agli uomini di Piero Bucchi, sconfitti per 85-68.

Proprio il coach meneghino, che oggi ha come di consueto concesso una giornata di riposo ai suoi ragazzi (si riprende a lavorare martedì al Palalido con una doppia seduta di allenamenti), ha espresso tutta la sua soddisfazione al termine della sfida contro i veneti: “Abbiamo giocato con ottima intensità sia in difesa che in attacco, dove abbiamo trovato bene la via del canestro soprattutto nel primo tempo.

Questa è una vittoria importante per la classifica ed è l’ottava in fila, un successo che mostra il buon momento che stiamo vivendo. Inoltre c’era una bella cornice di pubblico al Forum e questo ha fatto molto piacere ai ragazzi”.

Un po’ come nel calcio per il Milan, anche l’Olimpia guarda al secondo posto in graduatoria con sguardo famelico: “Molto è nelle nostre mani, ma molto dipende anche dai risultati degli altri. Domenica prossima abbiamo un impegno molto duro, che vale come fossero otto punti per noi e per loro.

Se dovessimo vincere, sarebbe davvero molto importante”.

Per gli amanti delle statistiche, vale la pena citare la grande prova di Mike Hall, che ha chiuso con 23 punti e un eccelso 5/10 da tre (più 7 rimbalzi, una stoppata data e 2 assist) ed è risultato il topscorer della giornata. Dietro di lui, in casa Milano, 13 punti per David Hawkins e 11 per Pape Sow. Il migliore della Benetton è invece stato DaShaun Wood, che ha messo in carniere soltanto 13 punti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche