×

L'Olimpia Milano a un passo dal record dopo il 'Settebello' di Bologna

Condividi su Facebook

E sono sette. Sono ormai due mesi che l’Armani Jeans Milano continua a vincere: l’ultimo ko risale infatti al 15 febbraio, a Montegranaro con la Premiata. Nell’anticipo del mezzogiorno, al PalaDozza di Bologna, vittima di turno dei milanesi è stata la Fortitudo, con la squadra di Bucchi così a un passo del record della stagione 1993-94, quando l’allora Recoaro conquistò otto vittorie di fila fra 13.a e la 20.a giornata.

Il quintetto di partenza biancorosso vede Vitali, Price, Hawkins, Hall e Sow vicino a canestro. L’inizio è tutto di marca felsinea, con i padroni di casa mortiferi dalla grande distanza e così il primo quarto si chiude 23-15, che sarà anche il massimo vantaggio della partita.

I padroni di casa ‘tengono’ fino a 4’ dall’intervallo, quando progressivamente cedono terreno ai milanesi, che nel lasso di tempo rimanente infilano un 14-5 che li porta a +4 a metà gara.

Nel terzo quarto nessuna delle due squadre piazza l’allungo e a tre quarti di gara Milano comanda 50-47 sebbene perda Katelynas per infortunio. Anche gli ultimi minuti vedono le ‘scarpette rosse’ incapaci di allungare, mantenendosi però sempre avanti e si arriva così ai secondi dei falli sistematici, con l’ultimo 1/2 di Hall dalla lunetta, che consente così a Strawberry di tentare sulla sirena la tripla della disperazione che però si spegne sul ferro.

Alla fine l’Armani Jeans manda ben quattro giocatori in doppia cifra: Price con 14 punti (3/6 da tre), Vitali con 13 (3/4 da tre), Hall con 12 (più 10 rimbalzi, una stoppata e tre assist) e Hawkins con 10. Fra i bolognesi, sempre più invischiati nella parte bassa della classifica (e con sfogo finale del coach Pancotto), Mancinelli si laurea top-scorer della serata con 27 punti, una grande prestazione che però non basta a salvare la Fortitudo dal grande momento dell’Armani Jeans.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche