×

La Milano dell'hockey sull'orlo dell'eliminazione, mercoledì servirà un grande pubblico…

Condividi su Facebook

Questa volta il ko è pesante, ma l’onore delle armi resta sempre, specie se qualcuno ha potuto vedere dal vivo gli sforzi dell’Hockey Club Milano Rossoblu, una squadra che lotta sempre e in ogni situazione, come dice un vecchio adagio, ‘Che vinca, che perda…’.

Finisce 8-3 per i Vipiteno Broncos gara-3 dei quarti di finale del campionato di A2 di hockey ghiaccio. La Disco Arena si conferma tabù per la formazione di Adolf Insam, e ora la serie si fa durissima, visto che gli altoatesini sono su un 3-0 che regala loro ben tre match-point per accedere alle semifinali.

Per oltre metà partita però i rossoblu milanesi (privi di Marchiorato, Migliavacca, Agozzino e Palla) rimangono in piena gara, passando addirittura in vantaggio con Slak.

I padroni di casa pareggiano con Pichler (1-1 alla fine del primo drittel) e ribaltano con Gander a inizio del secondo tempo, ma ancora Slak rimette la situazione in equilibrio. Gander e Pichler sembrano mandare in orbita gli altoatesini, ma Remar al 36’ fa capire che i rossoblu sono vivi e ‘lottano insieme a noi’. Ancora Pichler e Gander chiudono però ogni discorso e fissano il parziale sul 6-3.

Un parziale che diventa solo più amaro nel terzo periodo, quando è Mai a prendere il posto di Della Bella a difesa della gabbia: negli ultimi cinque minuti Held e Pichler (poker finale per lui) intabellano un 8-3 troppo pesante.

A Milano mercoledì prossimo (25 febbraio, ore 20.30) sarà l’ora di creare un grande ambiente, sia per aiutare il gruppo di Insam a incasellare quello che sarebbe uno storico successo, sia eventualmente per tributare il giusto saluto, in caso di sconfitta, alla formazione di hockey più milanese che si sia vista sul ghiaccio negli ultimi anni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche