×

L’Inter avanza in Champions con poco onore

Condividi su Facebook

L'Inter cede sorprendentemente in casa al Panathinaikos per 1-0 ma la contemporanea divisione della posta tra Anorthosis e Werder Brema consente ai nerazzurri di qualificarsi ugualmente agli ottavi di finale della Champions League con un turno d'anticipo sulla chiusura della fase a gironi.

Decisiva si rivela a metà ripresa, sugli sviluppi di un corner, una realizzazione di Sarriegui pronto a ribadire in rete da due passi un colpo di testa di Goumas respinto da Julio Cesar.

Un ko meritato come ha sportivamente riconosciuto nel dopo partita Mourinho. L'Inter, solo nel finale di gara, è infatti riuscita ad attaccare con una certa incisività un Panathinaikos molto motivato e ben disposto a livello difensivo. Il tecnico portoghese ha spiegato la sconfitta attribuendola oltre che agli indubbi meriti degli avversari all'atteggiamento poco aggressivo della squadra.

Niente da ridire a riguardo ma Mourinho ha comprensibilmente sorvolato su alcune sue scelte tecnico-tattiche (Figo e Quaresma, contemporaneamente in campo nella ripresa, in un 4-4-2 molto più simile al 4-2-4) rivelatesi particolarmente deludenti. Il rischio era calcolato e l'allenatore nerazzurro, evidentemente ancora speranzoso di poter proporre una squadra offensiva, lo ha voluto correre. La speranza dei tifosi interisti è che come sono state accantonate in campionato certe sperimentazioni siano presto messe da parte anche in Champions.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche